Home Music Questo ex conduttore di American Idol fa un lavoro incredibilmente normale oggi

Questo ex conduttore di American Idol fa un lavoro incredibilmente normale oggi

0

Facciamo finta per un attimo di essere tornati all’inizio dell’estate del 2002. Non abbiamo ancora idea di chi siano Kelly Clarkson o Carrie Underwood, ma c’è uno spettacolo nuovo di zecca che riscalda i nostri schermi televisivi e ha tutti catturato. Il concept dello spettacolo? Attraversare l’America per trovare la prossima superstar del canto, metterli sul palco del mondo per mostrare il loro incredibile talento (o meno, in molti, molti casi) ed essere giudicati da esperti del settore. Il nome dello spettacolo? “Idolo americano.” Sì, è la serie di canti che ha fatto giudicare Simon Cowell e ospitare Ryan Seacrest nomi familiari, ma c’è una persona che non ha visto lo stesso successo del colosso Fox. Quell’uomo era Brian Dunkleman.

Nel caso te lo fossi dimenticato, quando “Idol” ha debuttato per la prima volta, in realtà aveva DUE host al timone. Seacrest e Dunkleman. I due tag hanno collaborato per la prima stagione (da allora Seacrest ha continuato a ospitare ogni singola stagione) ma Dunkleman non è tornato per la seconda, prima di cadere praticamente dalla faccia del mondo dello spettacolo e tornare a un lavoro regolare che potrebbe semplicemente sorprenderti. Ma cosa fa realmente per vivere oggi?

Il lavoro di Brian Dunkleman

Brian Dunkleman sta lavorando duramente per mantenere la sua famiglia. Ben lontano dai suoi giorni come presentatore di uno dei più grandi programmi televisivi, TMZ ha confermato nel 2019 che Dunkleman lavorava come pilota Uber da circa tre anni, guadagnando circa $ 800 a settimana. Ha anche rivelato di avere circa $ 2.000 nel suo conto corrente. Solo per fare un confronto, si dice che Ryan Seacrest valga $ 450 milioni, secondo Celebrity Net Worth. Il concerto di guida di Dunkleman è venuto alla luce durante il suo disordinato divorzio dalla sua ora ex moglie mentre tentavano di stabilire la custodia del loro figlio, Jackson. “Ho scelto di smettere di fare cabaret e ho iniziato a guidare un Uber in modo da poter essere lì per mio figlio quanto aveva bisogno dopo la nostra vita poiché sapevamo che era stata distrutta”, Brian twittato, aggiungendo“E guadagno più di mille dollari in una buona settimana.”

L’ex conduttore ha anche parlato del suo concerto Uber a GQ nel 2019, rivelando di aver ricevuto un’ondata di sostegno dopo che la sua mossa di carriera è diventata pubblica. “Ho avuto un’ondata di persone che conoscevo e non avevo mai nemmeno sentito dire che mi difendevano. Era il genere di cose che rinnova la tua fiducia nell’umanità”, ha detto Dunkleman. Ha anche condiviso che il lavoro è arrivato dopo essere stato un carrettiere in un campo da golf, mentre anche l’indennità di disoccupazione per circa sei mesi dopo essere stato abbandonato dal suo agente e manager.

Perché Brian Dunkleman ha lasciato American Idol?

C’erano molte voci sul motivo per cui Brian Dunkleman ha chiamato il tempo per il suo periodo di “American Idol” dopo una sola stagione nei primi anni 2000, quindi ha aperto la sua famigerata partenza per GQ nel 2019 quando ha ammesso che gran parte di ciò derivava da lui non in realtà voler essere un conduttore televisivo. Invece, aveva grandi sogni di diventare un attore o un comico. Ha anche rivelato che era stata una sua idea lasciare lo show, ma si è sempre vociferato che Dunkleman sarebbe stato comunque estromesso dai produttori. Ma sembra che non ci sia sangue cattivo. Almeno non più. “American Idol è qualcosa di cui sarò sempre orgoglioso, perché ho battuto molte persone per questo. Ho fatto parte della storia. Ho un apprezzamento completamente nuovo per tutto. Questa è la differenza: ora vivo nella gratitudine Non vivo nel risentimento”, ha condiviso.

Ma “American Idol” non è in realtà l’unico grande concerto di Dunkleman, dato che ha un curriculum piuttosto impressionante di piccoli ruoli recitativi in ​​grandi spettacoli. Secondo la sua pagina IMDb, è apparso in un episodio di “Friends” nel 2000 ed è apparso anche in episodi di “Ghost Whisperer”, “Las Vegas” e “My Name Is Earle”.

Una cosa che non puoi dire su Brian Dunkleman? Che non è un gran lavoratore.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version