Congratulazioni! Sei appena stato eletto come prossimo presidente degli Stati Uniti d’America, e la tua vita non sarà più la stessa!

È vero, diventare il leader del mondo libero è dotato di molti vantaggi, come l’accesso all’Air Force One e l’onore di chiamare a casa 1600 Pennsylvania Avenue, ma i presidente eletti potrebbero non comprendere veramente tutte le regole e i protocolli rigorosi che devono seguire quando finalmente si trasferiranno alla Casa Bianca. La prima famiglia può vivere negli scavi tentacolare rent-free, ma è costretto a pagare di tasca propria per altre spese – una regola che ha lasciato molti ex presidenti e first ladies in rovina finanziaria, tra cui il quinto POTUS, James Monroe, secondo il Miller Center presso l’Università della Virginia.

Per quanto ridicole siano alcune regole, come quella che vieta alla prima famiglia di aprire le finestre, la maggior parte di esse sono protocolli di sicurezza per garantire la sicurezza di una delle famiglie più importanti d’America. Ringrazierai le tue stelle fortunate che sei un semplice civile dopo aver letto le rigide regole che la prima famiglia deve seguire alla Casa Bianca.

Giù le mani dall’Ufficio Ovale!

Prima di trasferirsi nel suo nuovo pad, la prima famiglia può sentirsi entusiasta di abete rosso la dimora di 132 camere e aggiungere il suo tocco personale agli arredi. La famiglia è certamente autorizzata ad assumere un interior designer e fare alcune modifiche, o può semplicemente scegliere mobili conservati nel super top-secret del governo “40,000 piedi quadrati magazzino nel Maryland,” secondo Il Washington Times.

Marie Claire riporta che i membri della famiglia tat sono autorizzati a “ridipingere le stanze a loro piacimento” e scegliere la propria biancheria da letto, ma Kate Andersen Brower, autrice di Prime donne: la grazia e il potere delle first ladies moderne d’AmericaDetto ABC Notizie la prima famiglia può apportare modifiche solo “al secondo e terzo piano del palazzo”. Ciò significa che la Lincoln Room e la Sala Ovale Gialla hanno sempre e rimarranno sempre off-limits. Perché? Perché queste due stanze sono considerate aree “storiche”, e secondo Brower, le camere “appartengono al popolo americano, non alle famiglie che ci vivono”.

Devono prendere la scheda

Vivere in una palatial manse senza affitto suona come un sogno che si avvera, no? Per di più, a partire dal 2016, il POTUS guadagna uno stipendio di 400.000 dollari all’anno, “insieme a un conto spese annuale di 50.000 dollari, un conto di viaggio non tassabile di 100.000 dollari e 19.000 dollari per l’intrattenimento”, Business Insider. Diventare il presidente degli Stati Uniti sta cominciando a suonare sempre più come un dolce affare, ma non così in fretta…

I membri della prima famiglia sono responsabili dell’acquisto dei loro oggetti personali, come l’abbigliamento di design e le spese di toelettatura, Cnn. Devono anche prendere la scheda per ogni pasto che mangiano alla Casa Bianca e Camp David. Tutte queste spese si sommano nel corso di una presidenza, che è uno dei motivi per cui l’ex presidente Bill Clinton era indebitato di 16 milioni di dollari quando ha lasciato la Casa Bianca nel 2001. “Non avevamo soldi quando siamo arrivati e abbiamo lottato per, sai, mettere insieme le risorse per i mutui per le case, per l’istruzione di Chelsea, sai, non è stato facile”, ha detto la First Lady Hillary Clinton ABC Notizie.

Tenete a mente: un sacco di soldi dei Clinton è andato anche alle spese legali associate allo scandalo Monica Lewinsky di Bill. Nel caso in cui tu fossi preoccupato, hanno eliminato il loro debito nel 2004, secondo Npr, e stanno facendo meglio di bene finanziariamente oggi. Nel 2016 Forbes stimato che Hillary valeva un fresco 45 milioni di dollari.

Si consiglia loro di non utilizzare telefoni cellulari regolari

Il presidente non può semplicemente passare al negozio di telefonia cellulare più vicino e scegliere qualsiasi dispositivo mobile che vogliono. Come POTUS, si è ad un rischio maggiore di diventare vittima di hacking o violazioni della sicurezza. Per combattere questa minaccia, il presidente viene rilasciato un telefono cellulare dalla Casa Bianca Information Technology e la Casa Bianca Communications Agency. Secondo Politico, il presidente Donald Trump usa “almeno due iPhone” – uno per fare telefonate e l’altro per alimentare il suo amore per Twitter e varie app di notizie. Tuttavia, mentre i suoi aiutanti lo hanno esortato a ottenere il suo telefono “dotato di sofisticata funzione di sicurezzas progettato per proteggere le sue comunicazioni” – cosa che i suoi predecessori hanno fatto – n. 45 presumibilmente si rifiuta di farlo, presumibilmente definendolo “troppo scomodo”. Questo lascia il suo telefono in pericolo di essere violato o incline a “attività sospette,” Politico Rapporti. Anche se questa non può essere una regola rigorosa, è sicuramente qualcosa che è fortemente consigliato e nel migliore interesse del presidente.

Finestre chiuse!

Nella vostra casa, è possibile aprire le finestre e godersi l’aria fresca fresca o una brezza estiva. La prima famiglia, d’altra parte, non ottiene questo lusso. I dettagli di una polizia a finestra chiusa sono stati confermati da Brigitte Macron, la moglie del presidente francese Emmanuel Macron. Chattare con Le Monde (e tradotto tramite Il guardiano) sulla sua visita a Washington D.C. per uscire con il presidente Donald Trump e la First Lady Melania Trump, Brigitte è rimasta sorpresa che Melania “non possa fare nulla” e ha aggiunto: “Non può nemmeno aprire una finestra alla Casa Bianca. Non può uscire. È molto più vincolata di me. Eno fuori ogni giorno a Parigi.

Anche la First Lady Michelle Obama ha imparato questa lezione nel modo più duro. Parlando con Oprah Winfrey alla Conversazione allo United State of Women Summit (attraverso gli archivi della Casa Bianca), Michelle ha detto: “Sasha ha aperto la sua finestra una volta – ci sono state chiamate. ‘ Chiudere la finestra! Non ha mai aperto di nuovo. Secondo Marie Claire, questa regola si applica anche ai finestre delle auto, che servono come un ulteriore livello di protezione per la prima famiglia.

Non sono ammessi regali

Vedrete spesso la prima famiglia scambiare regali con dignitari stranieri, ma queste palline e ricordi non sono per la prima famiglia a mantenere in loro possesso. Citando il documento del Congressional Research Service sul dono, Aol riferisce che questi doni sono un “segno di rispetto e di riflessione del rapporto tra il paese dotato e gli Stati Uniti”. Tuttavia, i doni non sono considerati di proprietà del presidente. Invece, un “dono tangibile di valore più che minimo” deve essere “accettato per conto e proprietà degli Stati Uniti”.

I ricordi sono conservati negli archivi nazionali mentre il presidente è in carica, e dopo che il mandato del presidente è completo, i doni vengono poi trasferiti in una biblioteca presidenziale – che a meno che POTUS Davvero vuole mantenere l’articolo, nel qual caso, l’ex presidente può “acquistarlo di nuovo al valore di mercato”, secondo Aol.

Le chiavi della casa non sono necessarie

Una delle parti più interessanti di trasferirsi in una casa nuova di zecca è quando le chiavi lucide sono finalmente appoggiato nel palmo della tua mano, ma la prima famiglia tecnicamente non arriva a sperimentare questo quando i suoi membri prendono residenza alla Casa Bianca. Il curatore della Casa Bianca Door Czar William Allman ha detto Esquire c’è una serratura all’ingresso principale, conosciuta anche come la cerimoniale “porta nord”, e c’è, infatti, una chiave per la Casa Bianca. Indipendentemente da ciò, la prima famiglia non è in possesso di esso. “Ma a causa della presenza dei Servizi Segreti che proteggono ogni punto di ingresso, ovviamente non c’è bisogno di chiudere quelle porte in generale. E la famiglia non avrebbe mai avuto bisogno di chiuderli o aprirli, sarebbero sempre stati scortati”, ha detto Allman. Il lato positivo, non devono preoccuparsi di lasciare accidentalmente le chiavi a casa!

Un’attività morbosa è in cima alla loro lista di cose da fare

Una delle regole più morbose è probabilmente la più necessaria, indipendentemente da quanto possa essere scioccante per i civili. Secondo Elle Decor, entro la prima settimana di trasferimento alla Casa Bianca, al presidente viene dato l’arduo compito di pianificare il proprio funerale. Sai, nel caso in cui l’impensabile accada mentre sono ancora in carica. Questa regola è stata rivelata da Bradley Blakeman, ex vice assistente del presidente George W. Bush.

Anche se il pubblico americano non è al corrente di tutta la pianificazione che è stata messa in atto, questo non ha impedito ad alcune persone di evocare le proprie idee. Durante il servizio funebre televisivo del presidente George H.W. Bush nel dicembre 2018, gli ancore hanno predetto ciò che il funerale del presidente Donald Trump potrebbe comportare un giorno. “Sarà il miglior funerale presidenziale di sempre”, ha detto il corrispondente della ABC Terry Moran (via L’avvolgimento). “Nessuno avrà mai visto niente di simile a quel funerale.” Molto morboso?

Il “caos organizzato” della giornata in movimento inizia alle 11.00.

20 gennaio 2017 è stato giorno commovente per la famiglia Trump, ma mentre il presidente Donald Trump era stato giurato al Campidoglio, c’era pandemonio completo in corso alla Casa Bianca. Non appena il presidente Barack Obama ha lasciato la Casa Bianca per partecipare all’inaugurazione alle 11 del mattino, “95 membri dello staff” sono stati precipitati a “flip la Casa Bianca” appena in tempo per i suoi nuovi abitanti, secondo Oggi. “Furniture viene scambiato, pareti ridipinte e opere d’arte sostituite, il tutto in conformità con i desideri della prima famiglia in arrivo.”

Bradley Blakeman, ex vice assistente del presidente George W. Bush, ha detto CBS Notizie, “E ‘davvero caos organizzato o un balletto militare.” Ha aggiunto, “Letteralmente centinaia di persone che ricevono incarichi ed è tempo fino al minuto.” Quando il nuovo presidente torna a casa dopo il giuramento, tutti gli oggetti della prima famiglia sono in perfetto ordine, fino agli spazzolini da denti e ai loro vestiti appesi nell’armadio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui