Ricky Martin ha appena ottenuto una vittoria legale dopo che il cantante è stato accusato di violenza domestica dal nipote. Un ordine restrittivo, emesso il 3 luglio, ha dettagliato le presunte accuse di abuso da parte di un firmatario allora senza nome, secondo il notiziario portoricano El Vocero. “Le parti sono state legate per 7 mesi. Si sono separate 2 mesi fa, ma il firmatario non accetta la separazione”, stabiliva l’ordinanza. “La parte ricorrente ha dimostrato che esiste una sostanziale possibilità di rischio immediato di abuso”.

Subito dopo la notizia, un rappresentante della cantante di “She Bangs” ha smentito categoricamente le accuse. “Le accuse contro Ricky Martin che hanno portato a un ordine di protezione sono completamente false e fabbricate”, ha detto il team di Martin in una dichiarazione a People.

La vittima, il cui nome era stato precedentemente nascosto, è stata successivamente identificata come il nipote di Martin, Dennis Yadiel Sanchez. Martin ora sta parlando per se stesso e sta raddoppiando la sua dichiarazione iniziale.

Ricky Martin afferma che le accuse erano “devastanti”

Ricky Martin sta parlando a seguito dell’udienza per l’ordine restrittivo per le affermazioni di incesto e abuso fisico fatte da suo nipote, che da allora sono state respinte. In un video condiviso da TMZ il 21 luglio, Martin ha spiegato di non essere stato in grado di affrontare le affermazioni fino a dopo l’udienza.

“È stato così doloroso. È stato devastante per me, per la mia famiglia, per i miei amici. E non lo auguro a nessuno”, ha detto. “Alla persona che affermava queste sciocchezze, gli auguro il meglio. E vorrei che trovasse l’aiuto, così può iniziare una nuova vita piena di amore, verità e gioia e non fa male a nessun altro”. Martin ha continuato dicendo che è concentrato sulla guarigione attraverso la musica ed è entusiasta di tornare a esibirsi per i suoi fan. Ha anche ringraziato i fan per tutto il loro supporto.

E mentre Martin sembra aver superato una battaglia legale, il cantante è attualmente citato in giudizio dal suo ex manager per violazione del contratto. Rebecca Drucker, che ha lavorato come manager di Martin per sei anni, afferma che l’intrattenitore le deve più di 3 milioni di dollari di commissioni non pagate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui