Le Affascinato star non era troppo felice con lo stile tutto nero di Hollywood al primo grande spettacolo di premi dell’anno.

Durante la prima del suo documentario Rosa cittadina martedì 30 gennaio 2018, Rose McGowan si è espressa contro il movimento Time’s Up – o, più specificamente, la sua rappresentazione ai Golden Globe 2018 (via Persone). Come Nicki Swift aveva riferito in precedenza, gli attori avevano indossato nero a sostegno del movimento, che cerca di eliminare la disuguaglianza di genere e fornire un fondo per aiutare le donne a cercare sostegno legale.

Ma mentre alcuni potrebbero aver visto la scelta deliberata della moda come una potente protesta, McGowan apparentemente credeva che fosse motivata dalla pubblicità. “Indossare tutto nero ai Golden Globes mi è sembrato davvero stentato, mi è sembrato davvero vile”, ha detto McGowan nel suo nuovo film. “Volevo dire la verità sul perché i Golden Globes sono lì, cosa significa. La cosa degli abiti neri è, sono sicuro che molte di queste donne stanno bene significato, ma è una macchina PR stunt nel complesso.”

McGowan, che è stata una delle prime donne ad accusare il produttore cinematografico Harvey Weinstein di violenza sessuale, ha spiegato: “Perché le persone dietro di esso sono gli agenti che ci hanno mandato donne – non io, ma altre – nella tana dei leoni per essere mangiate e consumate. Non è solo abiti, è una bugia.

Rose ulteriormente discusso la questione durante un’apparizione su La vista mercoledì 31 gennaio. Notando che “le intenzioni sono buone”, Rose ha detto che “conosce le persone dietro di esso”, che, ha detto, “aveva bisogno di buone pubbliche relazioni”.

Ha anche chiamato Justin Timberlake, che indossava una spilla Time’s Up ai Golden Globes, a cui ha partecipato con la moglie Jessica Biel. “C’è Justin Timberlake, hashtagging, ‘Mia moglie sembra caldo stasera #TimesUp'”, ha detto, aggiungendo, “‘Hashtag, ho appena fatto un film con Woody Allen.'” Rose, naturalmente, si riferisce al film di Timberlake del 2018 Ruota delle Meraviglie, diretto da Woody Allen, che è stato a lungo accusato di violenza sessuale.

“Allora, andiamo. È falso. Vorrei che non lo fosse. Vorrei che tutti a essere buoni”, ha detto Rose ai co-conduttori di La vista. “Vorrei che non fosse come… Mi dispiace forare i tuoi eroi. Ma a volte questi eroi devono essere migliori.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui