Sarah Jessica Parker ha dominato i titoli negli ultimi tempi dopo che “And Just Like That…” è stato presentato in anteprima su HBO Max all’inizio di questo mese. Lo spettacolo è un revival di “Sex and the City” e segue Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), Miranda Hobbes (Cynthia Nixon) e Charlotte York Goldenblatt (Kristin Davis) mentre navigano nelle loro vite e amicizia nei loro 50 anni (tramite IMDb ). Molti fan erano entusiasti del revival a causa della nostalgia di rivedere i loro personaggi preferiti di “Sex and the City” sullo schermo.

Willie Garson, che si è unito al revival e ha ripreso il ruolo del carismatico agente di talento Stanford Blach, è stato uno dei punti salienti dello show. Sfortunatamente, gli spettatori sono rimasti scioccati quando Garson è morto tragicamente tre mesi prima della premiere dello show a settembre, a seguito di una diagnosi di cancro al pancreas. “Willie Garson era nella vita, come sullo schermo, un amico devoto e una luce brillante per tutti nel suo universo. Ha creato uno dei personaggi più amati del pantheon HBO ed è stato un membro della nostra famiglia per quasi venticinque anni”, un portavoce della HBO ha detto in una dichiarazione dopo l’annuncio della sua morte, secondo People. “Siamo profondamente rattristati nell’apprendere della sua scomparsa e porgiamo le nostre sincere condoglianze alla sua famiglia e ai suoi cari”.

“And Just Like That” è diventato uno degli ultimi crediti di recitazione di Garson, e in una nuova intervista, Jessica Parker ha confermato ciò che tutti sospettavamo sulla salute di Garson sul set, rivelando cosa ha fatto per aiutarlo a esibirsi al meglio.

Sarah Jessica Parker sapeva della diagnosi di Willie Garson

Tre mesi dopo la morte di Willie Garson, Sarah Jessica Parker ha parlato con Vulture della sua salute sul set e ha confermato che Garson voleva che la sua malattia rimanesse privata. “Sapevo prima di iniziare le riprese che Willie era malato”, ha detto allo sbocco. “Mi ha chiesto di mantenere la riservatezza e l’ho onorato”.

Ha aggiunto che gli attori erano “amici intimi” molto prima che entrassero nella storia della cultura pop in “Sex and the City”, e la diagnosi di cancro al pancreas di Garson l’ha fatta sentire protettiva nei suoi confronti sul set. “Era gravoso per me sapere che era malato di quella particolare e terrificante diagnosi. Eravamo uno spettacolo obbligatorio per il vaccino, ma tuttavia, molte delle nostre scene erano con molti attori di sfondo e avevo grandi preoccupazioni per Willie. rimanendo il più sano possibile durante le riprese”, ha detto Parker, aggiungendo che “non poteva condividere” la sua diagnosi con nessuno. “Tenerei solo traccia di lui, e mi sentivo responsabile in qualche modo per la sua salute, il suo benessere sul set”, ha aggiunto.

Nonostante si assumesse la responsabilità, Parker era grata per i momenti trascorsi con Garson sul set. “Ogni volta che c’era un periodo di inattività, mi sedevo con lui e parlavo con lui”, ha detto. “Era davvero un narratore, un famoso narratore di talento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui