Il seguente articolo include accuse di abusi sui minori e molestie sessuali.

Le personalità dei social media non sono chiamate “influencer” per niente. Con un singolo post, una star di Internet può convincere i follower a provare una ricetta, provare una routine di ballo o persino rispolverare quelle vecchie paia di jeans a vita bassa. Molti influencer curano i loro post sui social media in modo tale che vediamo solo i lati luminosi e brillanti delle loro vite, anche se questo non vuol dire che le cose siano sempre belle. “Chiunque può diventare una celebrità o un cattivo mondiale in un istante”, ha detto a Newsweek Daniel Solove della George Washington University Law School nel 2008. “Alcune persone potrebbero divertirsi in questo. Ma altri potrebbero dire che non è il ruolo che volevano interpretare vita.”

Un certo numero di famose star dei social media sono finite al centro dello scandalo e, sebbene possano sicuramente desiderare di abbandonare definitivamente quegli scandali, Internet non dimentica mai. Abbiamo cercato in lungo e in largo e scoperto alcuni oscuri segreti degli influencer dei social media. Entriamo in esso.

I controversi vecchi post di Khaby Lame

Con oltre 150 milioni di follower al momento della stesura di questo articolo, Khabane “Khaby” Lame è l’influencer più seguito su TikTok. Le sue reazioni silenziose ai video video di hacking della vita lo hanno reso una star durante la pandemia. Sebbene abbia avuto molto successo con i suoi video semplici ma esilaranti, questo non vuol dire che non ci siano state polemiche.

Nel 2021, alcuni dei vecchi post di Lame sono stati scovati e hanno iniziato a fare il giro di Internet. Come riferì Dexerto all’epoca, prima di raggiungere la celebrità su Internet, Lame creò una manciata di video in cui apparentemente faceva vergognare il corpo di altre persone. Secondo Sportskeeda, alcuni commentatori erano tutt’altro che entusiasti di questo contenuto scoperto. Uno ha scritto: “Sono così felice di non averti mai seguito”; un altro ha chiesto: “Alla gente piace ancora dopo quello che ha fatto?” D’altra parte, altri commentatori non hanno visto alcun motivo per rinfacciargli questi vecchi video.

Alcuni degli altri post di Lame sono stati definiti sessisti. Secondo il New York Times, in risposta a un video di una donna che chiede “Se avessi 24 ore con me, cosa faresti?” presenta le parti della sua casa che vorrebbe che lei pulisse. In un altro duetto, Lame offre un piatto e una spugna a una donna che piange. Al momento della stesura di questo articolo, Lame non ha commentato questi vecchi video.

Il tatuaggio del sole nascente di Bella Poarch

Probabilmente non c’è una sola persona che usa i social media e non conosca Bella Poarch. Secondo Sportskeeda, un video di TikTok che Poarch ha pubblicato nel 2020 è diventato il video con più Mi piace sulla piattaforma, ed è salita alle stelle fino alla fama, guadagnando quasi 92 milioni di follower su TikTok nel tempo. Oltre ad essere una delle più famose influencer dei social media, è una cantante famosa per il suo singolo di debutto, “Build a B *** h”. Rispondendo alla domanda di un fan su TikTok, la cantante filippino-americana ha rivelato di avere parti del corpo ricoperte di tatuaggi per nascondere le cicatrici degli abusi subiti da bambina.

Uno dei tatuaggi era la bandiera del sol levante, che è associata all’imperialismo e alla storia militare del Giappone. Secondo l’AP, la Corea del Sud ha chiesto che la bandiera non fosse sventolata alle Olimpiadi del 2020.

In un settembre 2020 tweet, Poarch si è scusata per aver fatto il tatuaggio e ha detto che aveva coperto l’emblema non appena ha saputo di più sulla bandiera. Ha scritto: “Chiedo scusa ai coreani perché 6 mesi fa mi sono fatta tatuare il sole rosso con 16 raggi. A quel tempo, non conoscevo la storia. […] Mi vergogno di me stesso per non aver fatto le mie ricerche”.

Se tu o qualcuno che conosci potreste essere vittima di abusi sui minori, contatta la linea diretta nazionale per gli abusi sui minori di Childhelp al numero 1-800-4-A-Child (1-800-422-4453) o contatta il loro servizi di chat dal vivo.

Le accuse contro Zach King

Nel dicembre 2021, Zach King, uno YouTuber e TikToker famoso per i suoi video pesantemente modificati per farli sembrare illusioni, è stato citato in giudizio da un ex produttore della sua azienda, King Studio LLC. Secondo Insider, Elisabeth Logan, che ha iniziato a lavorare per King all’età di 23 anni nel 2015, ha citato in giudizio il TikToker presso il tribunale distrettuale centrale della contea di Los Angeles e ha affermato che King una volta si è spogliato nudo e ha lasciato le mutande nel suo ufficio. La causa ha anche affermato che non solo ha commesso una discriminazione salariale pagando Logan meno di quanto i suoi colleghi maschi venivano pagati in quel momento, ma ha proibito a Logan di impegnarsi in attività a livello aziendale a cui gli uomini erano autorizzati a partecipare.

La causa ha affermato che King ha licenziato Logan durante una riunione Zoom nel maggio 2020 e in seguito ha citato la sua abitudine di lamentarsi eccessivamente come motivo. Secondo NBC Los Angeles, la denuncia recitava: “Zach King attira falsamente i marchi a lavorare con lui sulla base di un personaggio cristiano affascinante, pulito. In verità, il signor King è un bugiardo dotato, un narcisista che crede che le regole non non si applica a lui e a un misogino. Sfortunatamente, la querelante Elisabeth Logan lo ha scoperto nel modo più duro quando ha iniziato a lavorare per Zach King a 23 anni. In una dichiarazione al Daily Dot, il rappresentante di King ha negato le accuse, aggiungendo: “E anche se non prendo queste affermazioni alla leggera, so che la verità verrà chiarita attraverso questo processo”.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito Web della rete nazionale di stupro, abuso e incesto o contattare la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

La star del Nas Daily si è scontrata con l’ambientalista Louise Mabulo

La società di media Nas Daily ha sfornato centinaia di clip veloci per i social media e l’uomo dietro a tutto questo è il vlogger arabo-israeliano Nuseir Yassin. Nel 2021, Louise Mabulo, ambientalista e fondatrice di The Cacao Project, si è rivolta a Facebook per accusare Yassin di aver tentato di sfruttare le Filippine per “contenuti cliccabili”. Nel suo post, Mabulo, che era tra i 30 under 30 di Forbes nel 2020, ha affermato che Yassin, che ha visitato la sua città nel 2019 per fare una storia sul suo lavoro, ha imitato la lingua locale, non si è preoccupata di coprire i problemi reali, continuava a chiamare i filippini “poveri” e non ringraziava mai la famiglia di Mabulo per la loro ospitalità. Mabulo ha scritto: “Quest’uomo era uno sfruttatore e alimentava una narrativa neocolonialista usando il nostro bisogno di convalida straniera”.

Yassin ha pubblicato una risposta lo stesso giorno in cui Mabulo lo ha chiamato. Negando tutte le accuse nel suo post, Yassin ha ribattuto: “La nostra indagine ha chiarito che la tua storia nei media è falsa. E che non ci sono ‘200 agricoltori’ con cui lavori, e non ci sono piantagioni di cacao che non indossi”. trarne profitto personalmente.” Sebbene alcuni fan abbiano scelto di supportare Yassin dopo la guerra di Facebook, un certo numero di commentatori si è schierato dalla parte di Mabulo.

PewDiePie ha preso in giro un TikToker sordo

Non puoi dire di non conoscere PewDiePie se frequenti YouTube quotidianamente. Con i suoi video di giochi comici, lo YouTuber svedese, nato Felix Arvid Ulf Kjellberg, è rimasto lo YouTuber più iscritto per circa un decennio. Secondo la BBC, MrBeast lo ha detronizzato nel novembre 2022.

In un video di YouTube del luglio 2022 intitolato “My Dog Cringes at TikTok”, Kjellberg ha preso in giro i video virali di TikTok che ha trovato degni di nota, incluso uno pubblicato dall’utente sordo di TikTik Scarlet May. Reagendo al video, in cui May stava firmando e raccontando la sua esperienza negativa con il servizio clienti drive-thru, Kjellberg imita la sua voce, i suoi segni e le sue lunghe unghie muovendo le zampe del suo carlino. Abbastanza presto, il video ha generato una notevole quantità di critiche, spingendo lo YouTuber a tagliare il parte dispregiativa fuori dal video.

Più tardi, May ha condiviso la sua risposta all’umiliazione in un video TikTok. “Ci sono abituata”, ha detto. “Ma un grande creatore arriva qui e ci fa un milione di passi indietro, quindi è molto frustrante”. Per Forbes, Kjellberg, che in precedenza non aveva risposto al contraccolpo, è passato alla sezione dei commenti del suo video e si è scusato, scrivendo: “Ho tagliato la clip con la ragazza che ha le unghie lunghe. Non avevo idea che fosse sorda, ma un po’ stupido da parte mia non rendermene conto… Comunque onesto errore, colpa mia.”

Le controversie sull’appropriazione di Charli D’Amelio

Charli D’Amelio è un’influencer americana sui social media, meglio conosciuta per i video di danza che pubblica su TikTok e Instagram. Lei e sua sorella Dixie D’Amelio hanno iniziato a pubblicare video su TikTok nel 2019 e sono subito diventate famose sulla piattaforma, guadagnando follower da tutto il mondo, secondo Forbes.

Nel maggio 2022, gli utenti dei social media hanno accusato Charli di appropriazione culturale. Come riportato da Sportskeeda, Charli ha utilizzato le sue storie su Instagram per condividere due foto. La prima foto la vedeva dare alla fotocamera il dito medio con un testo che diceva “me f ** k”. La seconda storia che ha condiviso è stata una foto di Charli e Avani, un altro influencer dei social media, che indossava maschere e cuffie. La foto portava la frase “su un volo f ** k”. Questi post hanno generato un certo contraccolpo, poiché l’acronimo “AF” è tra le frasi (come “onflek” e “periodt”) che sono diventate termini gergali di Internet ma sono originarie dell’inglese vernacolare afroamericano (AAVE).

Questa non è l’unica volta che Charli è stata al centro di una controversia sull’appropriazione culturale. Secondo il New York Times, le sue interpretazioni dei balli TikTok dei creatori di Black hanno portato molte visualizzazioni e il merito non è sempre stato dato dove è dovuto. In una puntata del 2021 di “La vista“Sunny Hostin ha menzionato Charli in modo specifico quando ha affrontato il problema degli utenti bianchi di TikTok che traggono profitto dai creativi neri. Da allora Charli ha iniziato a dare credito ai creatori di tendenza di TikTok.

Le accuse di cattiva condotta sessuale contro James Charles

Se ti piacciono l’arte del trucco e dei social media, riconoscerai senza dubbio James Charles in pochissimo tempo. Con oltre 23 milioni di abbonati su YouTube e oltre 22 milioni di follower su Instagram, il magnate del trucco è tra i più popolari influencer dei social media riconosciuti in tutto il mondo. Nel febbraio 2021, un ragazzo si è rivolto ai social media per portare l’accusa di adescamento contro Charles. Charles, tuttavia, ha affermato di essersi impegnato in conversazioni civettuole con il ragazzo perché credeva che fosse un adulto. Successivamente, in un video YouTube dell’aprile 2022 che ora è stato reso privato (tramite la BBC), il makeup vlogger ha ammesso di essere stato coinvolto in due casi di sexting con ragazzi minorenni, ma ha affermato di essere stato male informato sulla loro età.

Nel video intitolato “Holding Myself Accountable”, Charles ha notato che aveva utilizzato TikTok e Instagram come se dovessero essere utilizzati come app di appuntamenti e ha riconosciuto che ciò che ha fatto era sbagliato. Per Il guardiano, ha detto: “Ero spericolato … queste conversazioni non avrebbero mai dovuto accadere”. Secondo la pubblicazione, YouTube ha intrapreso azioni rigorose per vietare a Charles di fare soldi sulla piattaforma demonetizzandolo temporaneamente come parte della sua Politica sulla responsabilità dei creatori. I creatori che causano danni a chiunque all’interno o all’esterno di YouTube possono essere penalizzati per le loro azioni, come da Insider.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito Web della rete nazionale di stupro, abuso e incesto o contattare la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Il controverso video di Project Nightfall sul presidente delle Filippine

Agon Hare, l’uomo dietro Project Nightfall, è famoso per i video educativi che il canale pubblica su argomenti delicati per aumentare la consapevolezza. Nel maggio 2022, una questione così delicata su cui Hare ha realizzato un video lo ha spinto ad affrontare un’enorme quantità di critiche, portando così lo YouTuber polacco a eliminare il video in questione. Nel video intitolato “Perché le Filippine hanno scelto come presidente il figlio di un dittatore?” ha condiviso clip di persone filippine (i cui volti erano sfocati) che esprimevano le loro opinioni sulle elezioni filippine. Il video presentava sia le persone che sostenevano Ferdinand “Bongbong” Marcos Jr., figlio del dittatore ed ex presidente Ferdinand Marcos, sia le persone che non lo facevano.

Giorni dopo aver pubblicato il video, Hare, che ha dovuto affrontare un enorme contraccolpo da parte dei sostenitori di Marcos Jr., ha pubblicato delle scuse su Facebook. Il post diceva (tramite The Filipino Times), “Ho commesso un errore e vorrei scusarmi con tutti coloro che ne sono stati colpiti. Soprattutto coloro che sono stati minacciati per le loro opinioni. Volevamo mettere in luce ENTRAMBI i lati e semplicemente consentire persone a parlare di come si sentono”. Ha anche ammesso che il titolo era troppo “clickbaity” perché le persone guardassero effettivamente il video prima di saltare a una conclusione e ha aggiunto che l’invio di minacce di morte alle persone nel video era totalmente fuori luogo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui