Quando l’attore Dwayne Hickman è morto nel gennaio 2022, è stato ricordato non solo per la sua recitazione, ma anche per il suo tempo come dirigente alla CBS; ha diretto diversi episodi di “Designing Women”, interpretato da Joan Roberts, sua moglie. Lo spettacolo è stato una potenza televisiva dal 1986 al 1993, coniando superstar in buona fede da attori come Jean Smart.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

La sitcom, sulle donne esuberanti che gestivano un’azienda di decorazione d’interni, era degna di nota non solo per le sue ottime valutazioni e i personaggi memorabili. Quando le protagoniste di Sugarbaker & Associates sono apparse in “The Joan Rivers Show” per promuovere la prima stagione, il caustico comico ha chiesto al quartetto principale – composto da Smart, Delta Burke, Dixie Carter e Annie Potts – se fossero amici. “Finora”, hanno scherzato tutti. “Sai che inizierà”, ha detto Rivers. E ha iniziato. Cambiamenti nel casting, storie d’amore fuori campo che sono diventate vere trame e voci di litigi dietro le quinte hanno alimentato anni di pettegolezzi di intrattenimento sullo spettacolo, e quando è andato in onda, molte delle donne originali avevano da tempo lasciato il lancio.

Tuttavia, nonostante qualunque cosa possa essere accaduta in passato, alcune delle donne sopravvissute si sono riunite durante la pandemia di COVID-19 per una lettura dal vivo del pilot dello show. Smart ha detto a Collider che, sebbene la riunione sia stata piacevole, non sarebbero mai stati in grado di riavviare lo spettacolo. “Abbiamo solo meno della metà del cast, quindi sarebbe molto triste e inutile”, ha detto. Continua a leggere per scoprire quali star di “Designing Women” non sono più in vita.

Meshach Taylor

In “Designing Women”, Meshach Taylor ha interpretato Anthony Bouvier, un fattorino che inizialmente doveva essere un ruolo unico prima di diventare uno dei personaggi principali dello spettacolo. Alla notizia della cancellazione dello spettacolo, Taylor ha parlato al Los Angeles Times del suo approccio unico alla commedia, spiegando cosa rendeva la serie diversa dagli altri spettacoli in onda in quel momento. “Mi piace la commedia con un tocco, l’umorismo che insegna e diverte, al contrario di un sacco di yuk, yuk, yuk. Punchline, one-liner, one-liner”, ha riflettuto. “La satira è un’esperienza sensoriale. Non ci si inciampa, la si sviluppa, si cercano modi per farla emergere”.

Uno dei registi dello show ha detto a People che Taylor aveva una conoscenza particolarmente approfondita del particolare tipo di commedia dello show. “Meshach è forte come tutte le donne”, ha detto David Steinberg. “Non si trasforma mai in shtick – e non sbaglia mai una battuta.”

Taylor è morto nel 2014 a causa di una malattia terminale non specificata, secondo il suo necrologio della CNN. “È con amore e gratitudine che annunciamo con dolore che il nostro caro, straordinariamente brillante e dinamico, Meshach, l’incredibile padre, marito, figlio e amico ha iniziato la sua grande transizione”, ha detto la sua famiglia in una dichiarazione alla CNN.

Dixie Carter

La protagonista di “Designing Women’s”, la bella del sud Julia Sugarbaker, era il cuore dello spettacolo. Designing Women Online la definisce “una signora del sud audace, indipendente, sicura di sé, impertinente e senza fronzoli”. È stata interpretata da Dixie Carter, nota in precedenza per il ruolo di Maggie McKinley in “Diff’rent Strokes”. Carter ha continuato a recitare dopo la fine di “Designing Women”, dirigendo il cast di “Family Law” e come guest star in “Desperate Housewives”, ma ha detto al Washington Post che ha davvero lottato dopo che il suo spettacolo di lunga data era finito. “Ero solo malata quando ‘Designing Women’ è finita, anche dopo sette anni”, ha ricordato. “Era scritto così bene. Ma… una volta che il cast originale si era sciolto, la vera chimica dello spettacolo era sparita”.

“Designing Women” ha influenzato la sua vita in un altro modo: il personaggio che interpretava era piuttosto progressista, ma Carter non si considerava di sinistra. Ha detto a Metro Weekly: “Il ruolo di Julia era piuttosto lontano da quello che sono io: sono piuttosto conservatrice e tradizionale. Ma Julia mi ha fatto pensare a cose che ancora non conoscevo. Mi ha aperto la mente al suo modo di pensiero.”

Carter è morta nel 2010 per complicazioni dovute al cancro, secondo il suo necrologio della CNN. Suo marito e il co-protagonista di “Designing Women” Hal Holbrook hanno detto a Entertainment Tonight (tramite Entertainment Weekly), “Questo è stato un duro colpo per la nostra famiglia”. Jean Smart ha ricordato la sua amica e collega in Entertainment Weekly, riflettendo: “Era una donna così cool … Se ti amava, eri una persona fortunata”.

Jan Hooks

Sulla scia del cambiamento molto pubblicizzato del cast di “Designing Women”, la star di “SNL” Jan Hooks è stata assunta per interpretare Carlene Dobber, un nuovo personaggio introdotto per riempire il vuoto lasciato dalle partenze di Delta Burke e Jean Smart. Ha descritto il personaggio all’Associated Press in quel momento, spiegando: “È una persona desiderosa di compiacere. È molto poco sofisticata. Non è stupida, ma ha molto da imparare. È molto sbalordita dai suoi nuovi amici. Riesce per dire la cosa sbagliata al momento sbagliato, ma viene da un buon posto”.

Sebbene ci fosse ansia sul fatto che lo spettacolo potesse continuare senza Burke e Smart, Entertainment Weekly ha riferito che il primo episodio con Hooks ha raggiunto una serie in alto nelle classifiche. Osservando l’aumento delle valutazioni, Hooks ha riflettuto: “Ha alleviato molta pressione”. Alla fine sarebbe rimasta con lo spettacolo per le ultime due stagioni.

Hooks è morto nel 2014 all’età di 57 anni a causa di “una grave malattia non rivelata”, secondo TheWrap. Dopo aver appreso della sua morte, il suo ex fidanzato e co-protagonista di “SNL” Kevin Nealon twittato, “​​La mia ragazza negli anni ’80 e il mio amico per sempre, Janners. Dio, eri talentuoso. Troppo presto e troppo triste.” Dopo la sua morte, “SNL” ha onorato la sua eredità in onda; secondo The Hollywood Reporter, Kristen Wiig ha detto al pubblico: “Era una delle migliori che sia mai stata e la sua influenza è chiara in ognuno di noi che è stato qui da allora”.

Richard Gilliland

Richard Gilliland ha interpretato l’ex giocatore di baseball James Dean “JD” Shackelford in “Designing Women”, una delle ricorrenti “Gentleman Callers” che ha corteggiato le donne dello studio di design. In particolare, il suo personaggio era uno dei fidanzati del personaggio di Annie Potts, ma dietro le quinte Gilliland si è innamorata di un altro membro del cast, Jean Smart.

Gilliland ha ricordato di aver incontrato Smart durante l’audizione per lo spettacolo. Ha detto a The Pantograph (tramite MeTV), “Sono rimasto un po’ sbalordito da lei. È stata una vera rivelazione. Molto divertente … e con una grande risata oscena”. Si sono sposati entro sette mesi e sono rimasti insieme per molti anni, fino alla sua morte nel 2021. Secondo The Hollywood Reporter, Gilliland è morto a causa di una “breve malattia” non specificata.

Smart ha elogiato suo marito sul New Yorker, spiegando che quando è morto, le restava ancora una settimana per girare “Hacks”, lo spettacolo responsabile della sua rinascita della carriera nel 2021 e della vittoria di un Emmy. Ha espresso la sua gratitudine per il suo sostegno durante tutta la sua carriera. “Era uno di quegli attori che non hanno mai avuto la possibilità di mostrare davvero cosa sapeva fare. Un paio di volte sul palco, l’ha fatto”, ha pianto. “Ma ha davvero sacrificato la sua carriera per me per poter sfruttare le mie opportunità. Non avrei tutto questo se non fosse stato per lui”.

Hal Holbrook

Come molti dei suoi co-protagonisti, la protagonista della serie Dixie Carter è stata coinvolta in una storia d’amore dietro le quinte che si è fatta strada nello show. Il marito di Carter, l’attore veterano Hal Holbrook, ha recitato in “Designing Women” nei panni di Reese Watson, una delle “Gentleman Callers” di Julia Sugarbaker. Designing Women Online descrive il personaggio come la “partita perfetta” di Julia, spiegando: “Il suo senso dell’umorismo gli consente di eguagliare Julia su ogni campo di gioco e la loro chimica traspare in ogni scena”.

Carter ha detto a Metro Weekly di aver incontrato suo marito, che ha sempre chiamato “Mr. Holbrook”, sul set di un film per la televisione intitolato “The Killing of Randy Webster”. Ha esclamato: “Non avrebbe avuto niente a che fare con me ed ero semplicemente schiacciata. Non pensavo che gli piacessi. Ma sono rimasta davvero colpita da lui quando l’ho incontrato. È un uomo terribilmente buono. Sai come fare bello, penseresti che sarebbe stato dopo averlo visto sullo schermo? più bello.”

Holbrook, noto per aver interpretato Mark Twain in varie produzioni nel corso della sua carriera, ha detto alla Television Academy Foundation che gli è piaciuto particolarmente apparire in “Designing Women” insieme a sua moglie. “Dixie adorava fare quello spettacolo e ho adorato lavorare con Dixie su di esso”, ha detto.

L’attore è morto nel 2021 all’età di 95 anni per cause non specificate (tramite il New York Times). Il suo co-protagonista di “West Wing” Bradley Whitford ha condiviso la notizia Twitter, scrivendo: “Mio Dio, che attore incredibile”.

Alice Ghostley

La leggenda della sitcom Alice Ghostley, meglio conosciuta come Esmerelda in “Bewitched”, ha interpretato Bernice Clifton in 48 episodi di “Designing Women”. Bernice era un’amica vedova della madre di cui Suzanne e Julia Sugarbaker si prendevano cura, ed è diventata una guest star regolare nello show alla fine della sua corsa, secondo Designing Women Online.

Discutendo del suo personaggio con Pop Goes the Culture TV, in quella che il conduttore David Levin ha definito “forse una delle sue ultime” interviste, Ghostley ha ricordato: “Oh, è stato divertente. [Bernice Clifton] aveva un flusso arterioso sopra il collo, quindi non ero sempre con esso… Era una buona parte. Lo amavo. … mi dispiace che sia sparito.”

Ghostley è morto nel 2007 a causa di un cancro al colon e diversi ictus, secondo The Hollywood Reporter. A una cerimonia commemorativa per Ghostley e sua sorella anni dopo la sua morte, un’amica ha detto al Siloam Springs Herald Leader: “Abbiamo riso con Alice verso la fine della sua vita perché ha iniziato a comportarsi in modo molto simile al suo personaggio, Bernice”. Riflettendo sul fatto che “Designing Women” potrebbe essere riavviato un giorno, la co-protagonista Jean Smart ha specificamente definito la morte di Ghostley come una delle ragioni per cui non avrebbero mai potuto riunirsi. “Non avremmo potuto rifarlo senza… Alice Ghostley, che era solo la donna più divertente del mondo”, ha dichiarato a Collider.

Carlo Levino

L’attore caratterista Charles Levin è meglio conosciuto per aver recitato nelle ultime stagioni di “Alice” nei panni di Elliot Novak, il poliziotto che corteggiò e alla fine sposò Vera. Era anche quasi parte del cast regolare di “The Golden Girls”, essendo apparso in modo memorabile come un cuoco gay nell’episodio pilota dello show, ma il personaggio non è rimasto in giro quando quello spettacolo è stato ripreso, spiega Jim Colucci in “Golden Girls”. Per sempre: uno sguardo non autorizzato dietro il Lanai.” Levin ha interpretato il mohel nell’iconico episodio di “Seinfeld” “The Bris”.

Oltre al suo altro lavoro, Levin è apparso in tre episodi di “Designing Women” come tre personaggi diversi. In un episodio della quarta stagione intitolato “The Girlfriend”, ha interpretato Chuck; nella stagione successiva “Charlene Buys a House”, ha interpretato Marvin Sheinberg, l’agente immobiliare che ha venduto a Charlene la casa titolare, che si è rivelata infestata dai fantasmi; e in “Real, Scary Men” della sesta stagione, il suo personaggio si chiamava Simba.

Charles Levin è stato tragicamente perso nel 2019, quando suo figlio Jesse ne ha denunciato la scomparsa. Il suo corpo è stato trovato in un burrone diverse settimane dopo e la sua morte è stata dichiarata un incidente. Jesse ha detto al Daily Mail che suo padre aveva “un’enorme, meravigliosa personalità comica” e “portava felicità nella vita delle persone”. Jesse ha avuto modo di vedere suo padre esibirsi dal vivo sul palco ed era con lui sui televisori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui