L’FBI sta ancora cercando Brian Laundrie, che si ritiene abbia lasciato la sua casa in Florida all’inizio di settembre e da allora non è più stato visto. Prima della sua scomparsa, Laundrie aveva fatto un viaggio in campagna con la sua fidanzata, Gabby Petito. I due sono partiti a luglio, secondo CBS News, pianificando diverse soste in vari parchi nazionali lungo il loro percorso. Hanno aperto un canale YouTube per condividere vlog e altri video sul loro viaggio in furgone di quattro mesi, che è stato inaspettatamente interrotto.

Le cose sembravano cambiare rotta il 12 agosto quando Laundrie e Petito hanno avuto una specie di rissa a Moab, nello Utah, e la polizia è stata coinvolta quando qualcun altro ha chiamato il 911, secondo la CNN. I rapporti pervenuti affermavano che un uomo aveva colpito una donna, ma la polizia afferma che la coppia non voleva sporgere denuncia di alcun tipo. Quella notte, Laundrie rimase in una stanza d’albergo e Petito dormì nel furgone.

Poi, le cose hanno iniziato a diventare confuse. La lavanderia “è volata a casa” [to Florida] per ottenere alcuni oggetti e svuotare e chiudere l’unità di stoccaggio per risparmiare denaro mentre pensavano di prolungare il viaggio “, ha detto alla CNN l’avvocato della famiglia Laundrie Steven Bertolino. È tornato in aereo per ricongiungersi a Petito il 23 agosto, e i due sono stati visti insieme l’agosto 27. All’inizio di settembre, tuttavia, Laundrie si è presentato a casa dei suoi genitori in Florida, nel furgone in cui lui e Petito vivevano, senza Petito.

I genitori di Brian Laundrie hanno creato un po’ di confusione

Brian Laundrie è tornato in Florida il 1 settembre e il 6 settembre è andato in campeggio con i suoi genitori, Chris e Roberta Laundrie, secondo la CNN. Non è stato fino all’11 settembre che i genitori di Gabby Petito hanno denunciato la sua scomparsa. La polizia si è presentata a casa di Laundrie nella speranza di parlargli di Petito, ma ha rifiutato. Giorni dopo, la famiglia di Laundrie ne denunciò la scomparsa, dicendo che se ne andò di casa il 14 settembre. Tuttavia, a ottobre, i genitori di Laundrie dissero che in realtà se ne andò il 13 settembre. In un’intervista a NewsNation, via Twitter, L’ufficiale di informazione pubblica della polizia di North Port Josh Taylor ha dichiarato: “Abbiamo detto fin dall’inizio che ci sono molte stranezze qui, molte cose che semplicemente non avevano senso”. Ha continuato, “tuo figlio esce là – ora dicono di lunedì – per riferire che [to police] di venerdì, per poi essere confuso su che giorno fosse. Ci sono un sacco di cose strane lì”.

Il corpo di Petito è stato trovato nel Wyoming e ha stabilito un omicidio il 19 settembre, secondo la CNN. A partire dall’11 ottobre, Laundrie è ancora considerata una persona di interesse nel caso e non è stata nominata sospettata della morte di Petito. Le autorità sono state in grado di emettere un mandato per il suo arresto dopo che è stato scoperto che aveva utilizzato una carta di debito “non autorizzata”.

Il papà di Brian Laundrie ha assistito alla ricerca in ottobre

La ricerca di Brian Laundrie ha attraversato più stati. Tuttavia, i genitori di Laundrie sembrano essere la causa principale della confusione e delle stranezze che circondano il potenziale luogo in cui si trova il figlio. Chris e Roberta Laundrie hanno detto alla polizia che il loro figlio ha fatto un’escursione nella Carlton Reserve, secondo il New York Post. Un’indagine e una ricerca sono state avviate nella riserva il 18 settembre. “Non credono che sia in un’altra zona. Credono che sia nella riserva”, ha detto alla CNN l’avvocato Steven Bertolino.

Secondo il New York Post, Chris Laundrie è andato a cercare suo figlio il 13 settembre. Il giorno dopo, sia Chris che Roberta Laundrie sono andati alla riserva, dove hanno trovato la Ford Mustang argentata del figlio, abbandonata. Sono tornati di nuovo il 15 settembre e hanno recuperato il veicolo, secondo la CNN. La polizia aveva ottenuto un mandato per perquisire la casa della lavanderia e, il 20 settembre, la Mustang è stata rimossa dalle autorità, secondo WESH.

Il 7 ottobre, il Daily Mail ha riferito che Chris Laundrie si era unito alla ricerca di suo figlio. In diverse foto fornite dall’outlet, Chris Laundrie è stato visto sorridere e ridere. Finora, tuttavia, nella riserva non è stato trovato nulla relativo a Brian Laundrie, secondo l’intervista di NewsNation con la polizia di North Port pubblicata su Twitter. In quella stessa intervista, il responsabile dell’informazione pubblica Josh Taylor ha affermato che le autorità sono divise sul fatto che credano o meno che Brian Laundrie sia ancora vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui