Per quanto riguarda le sitcom ABC, “Boy Meets World” è una leggenda tra le leggende. La serie di formazione, presentata per la prima volta nel 1993, è andata avanti per sette stagioni e ha persino ispirato la propria serie sequel “Girl Meets World”. Lo spettacolo ha seguito Cory Matthews (Ben Savage), il suo migliore amico Shawn Hunter (Rider Strong) e la fidanzata Topanga Lawrence (Danielle Fishel) dalla scuola media al college mentre attraversavano l’adolescenza, la famiglia e la crescita verso chi sono. C’era anche il fratello stupido di Cory, Eric (Will Friedle), i loro genitori (Betsy Randle e William Russ) e, naturalmente, il mentore più notevole di tutta la storia della televisione: il loro insegnante Mr. Feeney, interpretato da William Daniels.

Il suo variopinto cast di personaggi si è sicuramente fatto strada nei cuori dell’America, ma molto è cambiato da quando la serie ABC è andata in onda nel 2000. Le star centrali di “Boy Meets World” sono cresciute e hanno avuto dei figli, e noi sfortunatamente ho perso alcuni membri del cast dello show con il passare del tempo. Per fortuna, le loro eredità sono a pochi clic di distanza per lo streaming su Disney+. Queste sono le star di “Boy Meets World” che non sapevi fossero morte.

Rue McClanahan

Una delle parti migliori di “Boy Meets World” è stato il suo sguardo sulla famiglia Matthews, e Rue McClanahan ha sicuramente lasciato il segno come nonna di Cory nell’episodio della prima stagione “La nonna era un Rolling Stone”. McClanahan ha interpretato bene il ruolo della nonna coraggiosa, anche se insegna a Cory una lezione sulla delusione e sull’amore quando non è in grado di portarlo a una partita di baseball dopo aver trascorso del tempo di qualità con la sorella minore Morgan e il fratello Eric.

L’episodio ha segnato la sua unica apparizione nello show, forse perché la stessa McClanahan era così impegnata. L’attrice nata in Oklahoma ha iniziato sul palco, ma era meglio conosciuta per il suo ruolo di Blanche Devereaux nella sitcom degli anni ’80 “The Golden Girls”. Il suo personaggio civettuolo ha persino segnato un Emmy per McClanahan nel 1987 come miglior attrice protagonista in una serie comica, per non parlare di un posto solido nel cuore dell’America. Ha continuato ad apparire in spettacoli come “Safe Harbor”, “Touched by an Angel” e “Sordid Lives: The Series”. Quando WOW! le ha chiesto della sua “tenacia nel farcela” nel mondo dello spettacolo, McClanahan ha detto: “E ‘stato fai o muori per me. Vita o morte”.

Nel 2010, McClanahan è morto tristemente a 76 anni dopo aver subito un grave ictus, secondo People.

Bretagna Murphy

Brittany Murphy ha portato la sua energia unica nel ruolo di Trini, la migliore amica di Topanga, in due episodi della terza stagione di “Boy Meets World”. Come si è scoperto, il suo personaggio era solo una pedina nello schema di Cory; chiede a Trini di uscire dopo che il suo migliore amico ha prima ottenuto un appuntamento con Topanga, ma Trini è sempre stato coinvolto. La brillantezza di Murphy sullo schermo era innegabile e il suo aspetto ha coinciso con la prima dell’iconico blockbuster del 1995 “Clueless”. Da quel momento in poi, la sua carriera è salita alle stelle: ha dato la voce a Luanne nella serie animata “King of the Hill”, oltre a recitare in film come “Girl, Interrupted”, “8 Mile” e “Uptown Girls”.

Più tardi nella sua carriera, Murphy ha lottato con gli standard superficiali e il controllo dei media posto sull’aspetto delle donne a Hollywood nei primi anni – secondo quanto riferito da Esquire, un dirigente le ha persino detto che era “non fottuta” abbastanza. Nel 2009, è morta all’età di 32 anni. Secondo ABC News, il medico legale ha stabilito che “è stato causato da una combinazione letale di polmonite e farmaci da prescrizione”. La natura inaspettata della sua scomparsa ha suscitato il sospetto che potesse esserci stato un gioco scorretto; Il documentario 2021 di HBO Max “What Happened, Brittany Murphy?” indagato su molteplici teorie del complotto. Tuttavia, non ci sono state ulteriori informazioni sulla tragica morte della stella luminosa.

Anne Haney

Anne Haney ha avuto una breve ma dolce apparizione nel ruolo della signora Nelson nella settima stagione di “The Honeymooners”. Il suo personaggio fa amicizia con Cory e Topanga in un resort in luna di miele, dove pensano di trasferirsi definitivamente. Ai due sposini sembra che la signora Nelson e suo marito ce l’abbiano fatta, ritirandosi ai tropici lontano dai tumulti della loro famiglia. Come entrambe le coppie capiranno presto, le loro relazioni personali a casa sono più importanti del fascino del paradiso. Tuttavia, il suo ruolo in “Boy Meets World” non era certo il suo personaggio più importante. Ha interpretato il supervisore del tribunale familiare che mette alla prova Robin Williams in “Mrs. Doubtfire”, oltre a spot in programmi di successo come “Cheers” e “Ally McBeal”.

Secondo il Los Angeles Times, Haney “è apparsa in circa 50 film e programmi televisivi” nel corso della sua carriera. Data la vastità della sua filmografia, si potrebbe presumere che abbia iniziato nel mondo dello spettacolo quando era ancora una bambina, quando in realtà non ha iniziato a lavorare a Tinseltown fino all’età adulta. Come ha detto nell’Atlanta Journal-Constitution (tramite il Los Angeles Times), “Mio marito è morto, mia figlia è andata al college, il cane ha preso le pulci e la cameriera ha lasciato. Quindi sono dovuta venire a Hollywood”. Nel 2001, morì di insufficienza cardiaca congestizia all’età di 67 anni.

Peter Tork

Peter Tork ha portato la musica a “Boy Meets World” nei panni del padre di Topanga, Jedidiah Lawrence nelle stagioni 2 e 3. In “Career Day”, si presenta alla classe di Cory per parlare di essere un costruttore di strumenti musicali per famose rockstar, e in “Rave On”, fa una chitarra su richiesta della madre di Cory, Amy, in occasione del suo ventesimo anniversario e di suo marito. Esegue anche la traccia preferita della coppia “My Girl” alla fine dell’episodio. Non solo il suo personaggio era abbastanza bizzarro da spiegare l’immaginazione di sua figlia più grande della vita, ma non era troppo lontano dalla vera identità dell’attore.

Tork era un membro dei The Monkees, l’omonimo gruppo rock dietro la sitcom del 1966 su una band in stile Beatles che cercava di trovare la propria fama internazionale. Lo spettacolo ha avuto il sopravvento dopo appena due stagioni, ma il gruppo ha avuto un enorme successo di vendite record, secondo Billboard. Nel 2008, a Tork è stata diagnosticata una rara forma di cancro chiamata carcinoma adenoide cistico. Si è apertamente apertamente aperta sulla sua salute in un editoriale per il Washington Post, scrivendo: “Non mi considero una persona che ha paura di morire, ma la notizia mi ha colpito come un pugno al petto”. Tork è morto a 77 anni nel 2019.

Paul Gleason

Paul Gleason ha interpretato il preside Borak della Pennbrook University nella quinta stagione di “Boy Meets World”. Come funzionario del college alla scuola di Eric e Jack, dà alle due matricole maldestre una corsa per i loro soldi in “Non sei tu… sono io”, dove rifiuta i loro tentativi di avvicinarsi a lui per un’estensione su i loro documenti, e in “Fraternity Row”, dove rompe la confraternita fittizia di Eric Magnum Pi – e ha la possibilità di incontrare Bernie Kopell e Ted Lang di “The Love Boat”. Un professore teso era probabilmente una zona di comfort per Gleason, che era noto per i suoi ruoli come capo della polizia in “Die Hard”, vice preside Vernon in “The Breakfast Club”, così come il professor McDougal in “National Lampoon’s Van Wilder”. .” Il lavoro cinematografico dell’attore nato nel New Jersey si è esteso anche alla televisione, dove ha avuto un ruolo ricorrente nel ruolo del dottor David Thornton in “All My Children”.

Nel 2006, secondo The Telegraph, Gleason è morto di mesotelioma all’età di 67 anni. Come ha osservato l’outlet, il mesotelioma è “una forma di cancro ai polmoni collegata all’amianto, che si pensa abbia contratto nei cantieri mentre lavorava per suo padre da adolescente”.

Giulio Carry

Julius Carry ha avuto due ruoli importanti in “Boy Meets World”. Nella quinta stagione di “Fraternity Row”, ha interpretato un professore di filosofia del college che sfida Shawn a pensare fuori dagli schemi – dopo essersi intrufolato nella classe come liceale – e alla fine lo ispira a prendere sul serio i suoi studi. Nella stagione 7, ha assunto il ruolo del padre di Angela, il sergente. Alan Moore, interpretando il personaggio sia in “Angela’s Men” che in “Angela’s Ashes” mentre Angela e Shawn affrontano i cambiamenti nella loro relazione – e Angela alla fine sceglie di trasferirsi in Europa per seguire suo padre.

Secondo Variety, l'”attore caratterista” è apparso in oltre 100 ruoli da ospite in programmi televisivi come “Two Guys And Girl”, “Grown Ups” e “Murphy Brown”. Ha anche interpretato Sho’nuff nella commedia cult sulle arti marziali “The Last Dragon”, una performance che ScreenRant definisce “una svolta da cattivo davvero deliziosa”. Nel 2008 è morto a 56 anni di cancro al pancreas. “Girl Meets World” ha reso omaggio al suo personaggio Sgt. Alan Moore nella sua seconda stagione, quando Angela rivela che è morto durante una battuta di pesca.

Gisele MacKenzie

Sebbene non fosse visibile, Gisele MacKenzie è apparsa in due episodi di “Boy Meets World”. Nella prima stagione, era dietro la voce dell’altoparlante in “Killer Bees” e ha recitato come narratrice di un video di educazione sessuale antiquato nell’episodio “Boy Meets Girl”. Sfortunatamente, la lezione del signor Feeny sulla pubertà è sprecata per il dodicenne Cory, che non è pronto a smettere di essere un bambino. Secondo Cory, il nastro era così obsoleto che persino suo padre si ricordava di averlo visto quando era alle medie. Certe cose non cambiano mai!

L’attore cantante slash ha avuto una carriera piuttosto leggendaria e un notevole set di pipe. “MacKenzie possedeva una voce cantata cristallina e risonante e un tono perfetto”, ricorda la Hollywood Walk of Fame. Ha guadagnato il soprannome di First Lady of Song canadese, secondo il Los Angeles Times, e ha lanciato la sua carriera nello spettacolo di varietà musicale degli anni ’50 “Your Hit Parade”, e ha continuato a ospitare la sua serie per la NBC.

MacKenzie è morto nel 2003 a 76 anni dopo che gli era stato diagnosticato un cancro al colon, secondo The Times. Il suo ruolo in “Boy Meets World” si è rivelato essere la sua ultima apparizione televisiva. Dopo la sua morte, Sid Caesar, con il quale ha lavorato in “The Sid Caesar Show”, ha detto: “Cantava, suonava il violino, lavorava agli sketch – faceva di tutto”.

Dick Van Patten

Dick Van Patten ha fatto un breve ma dolce cameo nell’episodio della quarta stagione “You Can Go Home Again”. È tutto divertimento e giochi quando Cory ed Eric partono per un viaggio fraterno, tuttavia Eric è sconvolto dopo non essere entrato al college e decide di lasciarsi alle spalle la sua vita a Filadelfia, lasciando Cory bloccato a Pottstown, sede della Coppa di yogurt più grande del mondo. Van Patten ha interpretato un amichevole, se non un po’ eccentrico, contadino Amish che si imbatte in Cory e si offre di dargli un passaggio nella sua carrozza trainata da cavalli fino alla sua fattoria. Per fortuna, Cory è in grado di chiamare suo padre, che guida in città ed è in grado di far ragionare suo figlio.

Al di fuori di “Boy Meets World”, Dick Van Patten era una specie di leggenda televisiva che ha iniziato a recitare quando era ancora un bambino. “Lavoro da quando avevo sette anni e non ho mai rifiutato un lavoro”, ha detto a Johnny Carson nel 1980. (Poi ha continuato a condividere che aveva detto no a un progetto per la prima volta . Star, hanno raggiunto i loro limiti proprio come noi!) Van Patten ha recitato come padre di otto figli in “Eight Is Enough” ed è diventato un attore di riferimento nella squadra di Mel Brooks, lavorando con il regista su una serie di progetti, tra cui “Spaceballs” e “Robin Hood: Men in Tights”. È morto all’età di 86 anni nel 2015 per complicazioni legate al diabete, secondo il suo portavoce (tramite il New York Times).

Phyllis Diller

Uno dei classici episodi di Halloween “Boy Meets World” è stato “Who’s Afraid of Cory Wolf” della seconda stagione. In questo speciale spettrale, Eric convince Cory che si sta trasformando in un lupo mannaro dopo che un lupo è scomparso da uno zoo locale. (“Teen Wolf” sta tremando.) Cory va da una chiromante di nome Madame Ouspenskaya per chiedere aiuto, e la bizzarra veggente è stata interpretata nientemeno che dall’icona della commedia Phyllis Diller.

Diller ha aperto la strada alle comiche con il suo stand-up, con People che la considerava “la regina della commedia dai capelli selvaggi e autoironica”. Decenni nella sua carriera, è rimasta seria nel portare il divertente come sempre: come ha detto a NPR nel 2005, “Qualunque cosa tu voglia fare per farti una risata, se funziona, fallo. Beh, a meno di toglierti i vestiti”. Ha iniziato come cabarettista nel 37, continuando a ospitare il suo spettacolo di varietà e apparendo in spettacoli e film come “The Bold and the Beautiful”, “A Bug’s Life”, “Family Guy” e “Titus”. Secondo la CNN, è morta “tranquillamente nel sonno” e “con un sorriso sul viso” a 95 anni nel 2012. L’outlet ha riferito che comici come Joan Rivers, Ellen DeGeneres e Whoopi Goldberg hanno reso omaggio calorosamente all’icona dopo la sua scomparsa.

Dick O’Neill

Dick O’Neill ha avuto un piccolo ruolo nell’episodio della quarta stagione di “Boy Meets World” “I Ain’t Gonna Spray Lettuce No More”, ma ha messo in moto un importante punto della trama per la famiglia Matthews. Il padre di Cory, Alan, si è stancato del suo lavoro come manager di un supermercato, mentre Eric è alle prese con le opportunità di lavoro dopo che non è stato accettato al college. Su suggerimento del signor Feeny, la famiglia va a dare un’occhiata a un negozio di attrezzature per la natura selvaggia di proprietà del personaggio di O’Neill, Ed Kimble. Ed inizia una conversazione con la signora Matthews, confidandole che stava cercando di vendere l’attività. Sapendo che suo marito e suo figlio stanno cercando un nuovo percorso – e forse hanno bisogno di una spinta – Amy compra loro il posto usando parte dei fondi del college di Eric, rendendo lui e suo padre soci.

O’Neill è sempre stato una specie di attore caratterista, e la sua leggendaria carriera televisiva si è estesa ben oltre la sua apparizione in “Boy Meets World”. Ha recitato nel ruolo del padre di Chris Cagney, Charlie, in “Cagney & Lacey” e ha avuto ruoli ricorrenti in programmi come “M*A*S*H”, “Home Improvement” e “Family Matters”. Dal punto di vista cinematografico, i crediti di O’Neill includono “The Taking of Pelham One Two Three” e “The Jerk”. Ha anche avuto una lunga carriera a Broadway, apparendo in spettacoli come “Promises, Promises” e “The Unsinkable Molly Brown”, secondo il Los Angeles Times. Nel 1998, solo due anni dopo la sua apparizione in “Boy Meets World”, è morto a 70 anni per insufficienza cardiaca, secondo il New York Times.

Pat Morita

Metti la cera, togli la cera! Pat Morita, meglio conosciuto per il suo ruolo di Mr. Miyagi in “The Karate Kid”, ha interpretato un personaggio altrettanto saggio nel diciannovesimo episodio della terza stagione, “I Was a Teenage Spy”. L’episodio “Boy Meets World” lo riporta indietro agli anni ’50 dopo che Cory, che sta lavorando a una tesina sullo Sputnik, viene fulminato e torna indietro nel tempo. In questo universo alternativo, stranamente simile al mondo di “Happy Days”, i genitori di Matthews sono spie russe e Cory è costretto a fuggire. Si rivolge a The Wise Man, interpretato da Morita, per chiedere aiuto e alla fine si risveglia negli anni ’90.

È giusto che Morita abbia ottenuto un cameo nella sitcom per eccellenza degli anni ’90, considerando che ha interpretato Arnold in “Happy Days” e il suo ruolo in “Karate Kid” – per il quale ha ottenuto un cenno all’Oscar come miglior attore non protagonista – lo aveva reso un volto riconoscibile in Hollywood. Morita ha lottato con l’alcolismo più tardi nella vita, come ha detto sua moglie Evelyn a People. “Ha detto: ‘Ci ho provato. Non posso farlo. Sono una tossicodipendente'”, ha raccontato allo sbocco dopo la sua morte. Nel 2005 è morto all’età di 73 anni. Secondo Variety, Morita “è morta di insufficienza renale in ospedale in attesa di un trapianto”.

Se tu o qualcuno che conosci state lottando con problemi di dipendenza, è disponibile un aiuto. Visitare il Sito web dell’amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e salute mentale o contattare la linea di assistenza nazionale di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

Ray Colcord

Ray Colcord potrebbe non essere mai apparso in “Boy Meets World”, ma il suo segno nella storia della sitcom è stato indelebile. Il veterano televisivo e cinematografico ha composto tutti i 158 episodi della serie e ha scritto la musica per 49 episodi del suo spin-off “Girl Meets World”. Il suo lavoro di compositore difficilmente si fermò lì; ha anche scritto per spettacoli come “Big Brother”, “Melissa & Joey”, “Family Affair”, “Promised Land” e “You Wish”.

Colcord, come ha affermato la Film Music Society, “non era il tuo compositore televisivo medio”. Oltre ad essere presidente della Society of Composers & Lyricists e governatore della Television Academy, ha lavorato alla Columbia Records. Tra i suoi successi in etichetta? È stato “il primo ad ascoltare gli Aerosmith e convincere Clive Davis a firmarli”, secondo un necrologio della Society of Composers & Lyricists.

Nel 2012, Colcord è stato diagnosticato un cancro al pancreas. Dopo la sua diagnosi, ha ricordato la SCL, ha corso diverse maratone e ha continuato a fare musica. È morto all’età di 66 anni nel 2016.

amico Hackett

Buddy Hackett ha brillato nel suo ruolo di “Boy Meets World” nell’episodio della quarta stagione “Easy Street”. Sembra certamente una strada facile quando Cory ottiene un lavoro in un ristorante mentre Shawn è costretto a fare il gelido turno mattutino al porto, specialmente quando il personaggio di Hackett, il signor Fontini e il suo amico iniziano a distribuire mance da 20 dollari a Cory. Ovviamente, niente è mai come sembra in una sitcom, e quando il signor Fontini inizia a chiedere a Cory di consegnare misteriose buste non contrassegnate, Shawn si rende conto che il suo migliore amico sta facendo commissioni per un membro della mafia.

Il comico nato a Brooklyn ha iniziato a esibirsi in cabaret “nei cabaret e nei piccoli club di New York”, secondo The Chicago Tribune, prima di diventare un pilastro di “The Tonight Show”, “The Jackie Gleason Show”, apparendo nei film come “The Music Man” e “It’s a Mad, Mad, Mad, Mad World” e persino aver composto la sua sitcom negli anni ’50 chiamata “Stanley”. Anche “Boy Meets World” non è stata la sua unica connessione con Disney. Il volgare jolly ha doppiato Scuttle nel film d’animazione del 1989 “La sirenetta”, riprendendo il ruolo per il suo sequel e vari spin-off di videogiochi. Secondo The Tribune, “Hackett ha interrotto professionalmente nel 1996, dopo aver sperimentato vertigini e mancanza di respiro sul palco”. È morto all’età di 78 anni nel 2003 dopo una storia di malattie cardiache, secondo il New York Times.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui