I talk show hanno fatto parte della televisione da quando il mezzo è decollato e hanno resistito per decenni, anche per una buona ragione. Il talk show è per molti versi esemplificato dalla televisione: la chat di un conduttore con uno o più ospiti è una relazione intima, trasmessa direttamente nei salotti degli spettatori, ma può anche sembrare invitante, come un grande spettacolo o una festa. Consolidare ulteriormente il talk show come punto fermo della TV: sono relativamente economici e facili da produrre, poiché consistono principalmente di, beh, persone che parlano, ma con occasionali performance musicali, sketch comici o bit divertenti lanciati per buona misura.

In ogni caso, i talk show dovrebbero essere, e di solito sono, una relazione rilassata, un modo per gli spettatori di iniziare comodamente la giornata, passare piacevolmente un po ‘di tempo nel pomeriggio o rilassarsi in modo divertente intorno a mezzanotte. Il contenuto dei talk show, siano essi talk show mattutini, talk show diurni o talk show notturni, è freddo, ma la loro espulsione dal panorama televisivo può essere tutt’altro. Ecco alcuni spettacoli altrimenti amabili che sono andati in fiamme, la cui cancellazione è il risultato di drammi, scandali e controversie nel backstage o in onda.

La fine di The Tonight Show con Johnny Carson è stata una storia scandalosa

In qualità di conduttore di “The Tonight Show” della NBC per tre decenni, il divertente e affascinante Johnny Carson di solito distruggeva qualunque competizione gli si presentasse, da “Thicke of the Night” di Alan Thicke a “Nightlife” di David Brenner. All’inizio degli anni ’90, il programma di Carson mostrava la sua età e concorrenti come “The Arsenio Hall Show” attiravano ospiti hipper e un pubblico più giovane. La NBC aveva tranquillamente preso in considerazione una transizione dalla metà degli anni ’80. Dopo che la conduttrice sostitutiva regolare di “Tonight Show” Joan Rivers (che ha sostituito Carson nei suoi numerosi giorni di vacanza) è passata alla Fox per il breve “The Late Show”, Jay Leno è diventato il nuovo ospite permanente, mettendolo in una posizione privilegiata per succedere a Carson, se e quando si sarebbe ritirato.

Nel febbraio 1991, con Carson che non faceva commenti pubblici sul ritiro, l’allenatore di Leno Helen Kushnick ha dato il via. Secondo il New York Times, un collega aveva pubblicato un articolo sul New York Post, sostenendo che la NBC stava “cercando di scaricare Carson per Jay Leno”. Carson ha colto il suggerimento ostile, e in una riunione degli affiliati della NBC nel maggio 1991, ha annunciato che avrebbe lasciato “The Tonight Show” nel giro di un anno (tramite South Florida Sun-Sentinel). Dopo aver giocato con l’idea di offrire lo spettacolo al presentatore di “Late Night” David Letterman, la NBC ha dato “The Tonight Show” a Leno, e Letterman è fuggito alla CBS.

La NBC si è sbarazzata del Tonight Show di Conan O’Brien per reinstallare Jay Leno

Nel 2004, Jay Leno ha firmato un’estensione quinquennale di $ 100 milioni con la NBC, per Entertainment Weekly. Nello stesso anno, secondo Variety, la Fox ha offerto al presentatore “Late Night” della NBC Conan O’Brien uno spettacolo in una fascia oraria precedente. Ciò ha spinto la NBC a firmare nuovamente O’Brien, promettendogli “The Tonight Show” – nel 2009, quando il contratto di Leno è scaduto, secondo il New York Times. Ma quando è arrivato il momento, Leno non era pronto a partire. La NBC era così preoccupata che si sarebbe trasferito su un’altra rete (secondo il New York Times) che lo tenne in giro. Pochi mesi dopo il debutto di “The Tonight Show con Conan O’Brien” nel 2009, il programma dell’autunno 2009 della NBC includeva “The Jay Leno Show”, essenzialmente “The Tonight Show” ma in onda in prima serata, cinque sere a settimana.

È stato un flop di critiche e ascolti, ma invece di cancellare “The Jay Leno Show”, secondo Entertainment Weekly, la NBC ha proposto di spostare l’impopolare talk show alle 23:35, spingendo “The Tonight Show con Conan O’Brien” al passato. mezzanotte. O’Brien ha rifiutato. “Ritardare ‘The Tonight Show’ al giorno successivo per accogliere un altro programma comico danneggerà gravemente quello che considero il più grande franchise nella storia del broadcasting”, ha detto in un comunicato (tramite HuffPost). Nel gennaio 2010, O’Brien si è fatto da parte, con la NBC che ha pagato a lui (e al suo staff) $ 40 milioni per andarsene (secondo il Wall Street Journal). Il suo successore al “The Tonight Show”: Jay Leno.

George Lopez pensa che la corsa sia stata un fattore alla fine di Lopez Tonight

Uno dei motivi addotti da Conan O’Brien per aver lasciato la NBC è che non voleva spingere “The Tonight Show” fino a dopo mezzanotte, cosa che avrebbe anche portato “Late Night” più avanti nella notte. Quando è riemerso nel novembre 2010 con “Conan” su TBS, quella rete via cavo ha dovuto spostare il suo oratore preesistente, “Lopez Tonight”, ospitato dal cabarettista George Lopez, in una fascia oraria successiva, secondo The Hollywood Reporter . Intorno al momento del passaggio, Lopez ha detto nel suo show (tramite Deadline) che era “completamente d’accordo al 100% con questa mossa”. Ma nell’agosto 2011, TBS ha tagliato “Lopez Tonight” dalla scaletta, che secondo Variety ha seguito un calo del 40% degli ascolti.

Due anni dopo, Lopez ha discusso la questione su “HuffPost Live”, rivelando che O’Brien aveva allungato la mano e offerto un orecchio empatico se Lopez “avesse mai avuto bisogno di qualcuno con cui sfogarsi” sulla politica a tarda notte. “‘Hai uno stipendio di $ 40 milioni, come faccio a sfogarti con te?'” Scherzò Lopez. “Non abbiamo avuto lo stesso rispetto che gli ha dato la NBC, e lui ha litigato per due anni. Ho preso il mio colpo come un uomo, e me ne sono andato”. Lopez, un uomo di origini latine, pensa anche che la composizione razziale del suo pubblico abbia giocato un ruolo nella cancellazione di “Lopez Tonight”. “Non credo che TBS volesse quello spettacolo. Non credo che volessero quel gruppo demografico”.

Ellen DeGeneres si è cancellata

Nel maggio 2019, secondo Deadline, Ellen DeGeneres ha firmato un’estensione per mantenere “The Ellen DeGeneres Show” in televisione fino al 2022. Quel rinnovo è stato un gioco da ragazzi – all’epoca, l’aggressiva “Ellen” era nel mezzo di un otto anni come il talk show diurno più votato e il destinatario di oltre 60 Emmy Awards dal suo debutto nel 2003. Due anni dopo, il comico ha detto a The Hollywood Reporter che intendeva chiudere lo spettacolo nel 2022. “Quando sei una persona creativa, hai costantemente bisogno di essere sfidato – e per quanto fantastico sia questo spettacolo, e per quanto sia divertente, non è più una sfida “.

Tuttavia, la fine di “The Ellen DeGeneres Show” non è stata esattamente una sorpresa scioccante. Nel 2018, DeGeneres ha dichiarato al New York Times che sua moglie, l’attore Portia de Rossi, voleva che ridimensionasse i suoi impegni professionali. La fine dello spettacolo è arrivata anche in mezzo a grossi problemi dietro le quinte. Secondo Entertainment Weekly, il comico Kevin T. Porter ha iniziato a Discussione di Twitter chiedendo “le storie più folli che hai sentito su Ellen che è cattiva”. Secondo quanto riferito, la cosiddetta “Regina di Nizza” non è sempre stata gentile come pensavano gli spettatori: ex colleghi raccontavano storie su come era stato chiesto loro di non stabilire un contatto visivo con DeGeneres, o su come non gli era stato detto come lo spettacolo procederebbe durante i protocolli COVID-19. I membri del personale hanno raccontato storie su un luogo di lavoro “tossico” caratterizzato da minacce, molestie, intimidazioni e licenziamento illegittimo.

Megyn Kelly Today si è conclusa dopo che il suo ospite non pensava che Blackface fosse un grosso problema

Dopo aver scritto di politica su Fox News per 12 anni, Megyn Kelly era interessata a un concerto più spensierato, secondo la CNN. Nel 2017, la NBC l’ha organizzata con “Megyn Kelly Today”, un talk show che si è svolto nella fascia oraria delle prime 9:00. Fin dall’inizio, Kelly ha generato polemiche. Nel primo episodio, Kelly ha chiesto a Russell Turner, un uomo gay e avvocato, di fronte al cast di “Will and Grace”, se era “vero che sei diventato un avvocato – e sei diventato gay – a causa di Will?” Giorni dopo, secondo Entertainment Weekly, Kelly ha cercato di convincere l’ospite Jane Fonda ad ammettere di aver subito un intervento di chirurgia estetica.

Ma sono i commenti di Kelly nell’ottobre 2018 che porterebbero alla fine del suo spettacolo. “Ci sono regole rigide su ciò che puoi e non puoi indossare emesse da qualcuno che pensa di essere il tuo capo”, ha detto in un’introduzione a un segmento sui costumi di Halloween culturalmente problematici in cui esprimeva rammarico che la faccia nera non fosse più accettabile. “Ti metti nei guai se sei una persona bianca che mette la faccia nera ad Halloween”, ha detto Kelly. “Quando ero bambino andava bene, purché ti vestissi come, tipo, un personaggio.” Kelly si è scusata, ma due giorni dopo la NBC ha cancellato “Megyn Kelly Today”.

Politicamente scorretto è stato all’altezza del suo nome

A quattro anni dalla sua uscita su Comedy Central, la ABC ha importato “Politically Incorrect” di Bill Maher nella sua lineup a tarda notte. Ogni sera Maher invitava quattro nuovi ospiti – celebrità, scrittori, politici, burloni – che si impegnavano in dibattiti a volte accesi su questioni politiche e sociali. Le cose potrebbero diventare complicate e complicate, come hanno fatto nell’episodio del 17 settembre 2001. Meno di una settimana dopo gli eventi dell’11 settembre, Maher e l’ospite Dinesh D’Souza hanno discusso un’osservazione del presidente George W. Bush secondo cui i terroristi che avevano dirottato e fatto schiantare aerei erano “codardi”, secondo il New York Times. D’Souza ha implorato di dissentire, osservando che i terroristi “si sono sbattuti in pezzi di cemento” e li hanno chiamati “guerrieri”. Maher ha accettato, etichettando il governo americano come quelli che erano “i codardi, che lanciavano missili da crociera da 2.000 miglia di distanza”, e che “rimanere nell’aereo quando colpisce l’edificio” era “non codardo”.

Il contraccolpo è arrivato sotto forma di molti affiliati della ABC che si rifiutano più di mandare in onda “Politicamente scorretto”. Maher ha rilasciato una dichiarazione in cui si scusa e chiarisce le sue osservazioni, affermando che non aveva intenzione di attaccare verbalmente l’esercito americano. Ma il danno è stato fatto. Nel corso dei mesi successivi, gli ascolti sono calati, le principali compagnie si sono rifiutate di fare pubblicità nello show e la ABC ha cancellato “Politically Incorrect” nel maggio 2002.

Lo spettacolo MSNBC di Alec Baldwin è stato cancellato dopo aver urlato epiteti a un fotografo

Nell’autunno 2013, poco dopo aver concluso una serie di sette anni in “30 Rock”, dove è passato da star del cinema di primo piano a attore comico vincitore di più Emmy, Alec Baldwin ha intrapreso un altro turno di carriera e ha firmato per ospitare ” Up Late “il venerdì sera per il canale di notizie via cavo MSNBC, che il presidente della rete Phil Griffin ha detto a The Hollywood Reporter è stato il suo primo” spettacolo di interviste pure “. Nonostante il potere di celebrità di Baldwin e l’attrazione dei suoi ospiti di star del cinema, “Up Late” non ha avuto successo nelle classifiche, con una media di meno di un milione di spettatori al momento del lancio, e rapidamente scendendo a un conteggio regolare di circa 395.000.

“Up Late” è durato solo quattro episodi, ma i numeri poveri non sono del tutto da biasimare. Nel novembre 2013, secondo Page Six, un fotografo del New York Post ha cercato di scattare la foto di Baldwin mentre era per le strade di Manhattan. Non ne era contento e ha urlato due insulti anti-LGBT all’individuo. Dopo le critiche del pubblico, la NBC Universal ha sospeso Baldwin e “Up Late” per due settimane. Quindi la sospensione è diventata permanente quando la società è andata avanti e ha staccato l’intera faccenda.

Le osservazioni antisemite di Nick Cannon hanno respinto il suo talk show

Nick Cannon si è trasformato in una delle persone più prolifiche dell’intrattenimento. Comico cabarettista e star di film come “Drumline” e “Love Don’t Cost a Thing”, ha creato e ospitato lo spettacolo comico di improvvisazione di MTV “Wild ‘n Out”, ospita “The Masked Singer” della Fox e prodotto un podcast chiamato “Cannon’s Class”. Nel 2019, Entertainment Weekly ha riferito che il produttore televisivo Lionsgate stava sviluppando un talk show diurno per Cannon. “Ho sempre sognato una piattaforma dove poter parlare con l’America e discutere la cultura pop, così come gli argomenti nella mente di tutti”, ha detto Cannon in un comunicato. Ma poi Cannon è andato su “Cannon’s Class” nel giugno 2020 e ha discusso un argomento il suo mente.

Il suo ospite: il professor Griff dei Public Enemy, che ha lasciato il collettivo rap nel 1989 dopo aver rilasciato dichiarazioni diffamatorie sugli ebrei sul Washington Post, secondo Vulture. La conversazione sul podcast ha virato su quel territorio, con Cannon che cita la sua fede in un’idea che molti hanno chiamato una teoria del complotto antisemita secondo cui 13 famiglie ebree “controllano tutto”. Nick Cannon si è scusato Twitter ai suoi “fratelli e sorelle ebrei”, e MTV ha concluso la sua relazione con l’intrattenitore. Lionsgate, secondo The Hollywood Reporter, ha annullato preventivamente e temporaneamente il suo talk show Cannon. Già in onda nel 90 percento del paese, il produttore ha deciso di aspettare per il debutto fino alla fine del 2021.

I problemi di produzione hanno annegato i Kocktails con Khloe

Avendo già aiutato la sua famiglia a conquistare la televisione di realtà con spettacoli leggeri, schiumosi, saponosi e aspirazionali come “Al passo con i Kardashian”, “Kourtney e Khloe Take the Hamptons” e “Khloe & Lamar”, Khloe Kardashian ha esplorato un nuovo e romanzo Format televisivo nel 2016 con il lancio di “Kocktails with Khloe” sulla rete FYI. Lo spettacolo, che ha replicato l’energia di un happy hour informale o di una cena (ma con ospiti famosi) è stato un successo per il canale relativamente poco conosciuto: il primo episodio di gennaio 2016 è stato il debutto più visto nella storia della FYI, secondo Entertainment Weekly.

Eppure, FYI ha cancellato “Kocktails with Khloe” nell’aprile 2016 dopo soli 14 episodi, annullando un ordine per altre 15 puntate. Secondo Page Six, lo spettacolo è stato più problematico di quanto valesse per produttori e dirigenti. “E ‘stato il caos”, ha detto una fonte familiare con la produzione dello spettacolo. “Nessuno era d’accordo con nessun altro su cosa dovrebbe essere o in quale direzione dovrebbe andare”. Gran parte di quella tensione e agitazione potrebbero provenire dalla stessa Kardashian. “Khloe è abituata a essere in uno spettacolo di grande successo e ad essere in grado di chiamare i colpi”, ha detto un altro insider. “Ma non è così in un piccolo spettacolo … tutti ne avevano abbastanza.”

Questo incidente in The Morton Downey Jr. Show è stato uno scherzo?

Morton Downey Jr. portò il suo aggressivo e combattivo “The Morton Downey Jr. Show” da New York al sindacato nazionale alla fine degli anni ’80. Downey si ostinava attivamente ai suoi ospiti, soffiando il fumo delle sigarette che fumava a catena durante le registrazioni sui loro volti e chiamandoli “scumbuckets” o “pablum pukers”, secondo il New Haven Register. I fedeli fan e membri del pubblico di Downey, che con orgoglio si chiamavano “Loudmouths”, sono stati invitati a interrogare e rimproverare gli ospiti dai podi, e il procedimento poteva e si riduceva a scazzottate.

Nonostante (oa causa della) sua natura controversa e divisiva, “The Morton Downey Jr.” attirato un vasto pubblico per due stagioni. Nell’aprile 1989, secondo il Washington Post, Downey riferì di aver ricevuto parte dell’ostilità che il suo spettacolo diffuse nel mondo quando affermò di aver subito un attacco da parte di un gruppo di uomini neonazisti in un bagno dell’aeroporto internazionale di San Francisco. Secondo SFGate, Downey ha mostrato i risultati dell’assalto in TV, come un ciuffo di capelli mancante e la svastica disegnata sul suo viso. La polizia aeroportuale, tuttavia, non è riuscita a trovare prove o testimoni dell’attacco, notando anche che la svastica sul volto di Downey in TV non corrispondeva ai “segni che i nostri agenti hanno visto sul suo volto quando hanno indagato sull’incidente”. Inoltre, quelli che Downey ha mostrato erano apparentemente trascinati all’indietro, come se fossero fatti in uno specchio.

Alla luce di quella che probabilmente era una bufala, i produttori cancellarono “The Morton Downey Jr. Show” nel luglio 1989.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui