Il Met Gala tornerà quest’anno e ci sono alcuni nomi interessanti associati ai doveri di co-hosting. Il Met Gala annuale di Vogue con il Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York, NY, è stato considerato da molti gli “Oscar della moda”, secondo Page Six, e la festa ultra-lussuosa su invito è già esaurita per quest’anno. Dopo che Vogue ha annunciato che l’evento dello scorso anno sarebbe stato annullato a causa delle restrizioni del Covid-19, gli appassionati di moda e gli A-listers hanno iniziato ad attendere con impazienza i festeggiamenti di quest’anno e si sono chiesti quale sarebbe stato il verdetto per “la più grande serata di moda”, secondo Vogue.

Vogue ha finalmente annunciato il tema di quest’anno e alcuni dettagli nell’aprile 2021. Il tema del Met Gala è incentrato sulla moda americana. Il gala si terrà il 13 settembre 2021 mentre la prima parte della mostra intitolata “In America: A Lexicon of Fashion” sarà ufficialmente aperta al pubblico il 18 settembre 2021, ha riferito Elle. Il gala del prossimo anno è una continuazione del tema della moda americana con il gala che si terrà il 2 maggio 2022 prima della seconda parte della mostra, “In America: An Anthology of Fashion”.

Ma a parte i dettagli di due anni di feste epiche, vediamo chi co-presiede il Met Gala.

Timothee Chalamet è un co-presidente del Met Gala

Il Met Gala 2021 ha alcuni dei più grandi nomi dell’arte, dell’intrattenimento e della moda legati ai doveri di hosting e non possiamo superarli! I copresidenti della Gen Z sono stati scelti perché hanno lasciato il segno nella moda e sono influenti nei rispettivi campi. Il Met Gala 2021 vedrà l’attore Timothee Chalamet, la cantautrice Billie Eilish, la poeta giovane laureata Amanda Gorman e la tennista professionista Naomi Osaka come co-presidenti mentre il designer Tom Ford, Adam Mosseri e la protagonista Anna Wintour saranno sedie onorarie per gli eventi della notte.

Vogue ha spiegato come sono stati scelti i copresidenti. Chalamet è stato selezionato per il suo “mix di streetwear, mancanza di stilista e abbraccio di etichette d’avanguardia”, mentre Eilish è stata aggiunta per la sua “volontà di abbracciare un’estetica innovativa come la sua musica [that] ha spinto i marchi emergenti alla ribalta e ha sfidato … come dovrebbe vestirsi una pop star “. Osaka, uno dei nuovi campioni del tennis, è nota per” un senso dello stile irriverente … i pezzi sorprendenti e colorati che predilige e fuori dal campo l’ha trasformata in una musa stilista e uno degli atleti meglio vestiti in circolazione. “Mentre Gorman è l’ultimo tra i quattro a entrare nel suo potere da star,” ha coltivato un aspetto abbastanza potente da corrispondere alle sue parole “.

Alla fine della giornata, Vogue afferma che ciascuno dei co-conduttori rappresenta l’individualismo, che il Met Gala vuole evidenziare e celebrare. A questo punto, non vediamo l’ora di vedere cosa indossano tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui