Ivanka TrumpIvanka Trump è l’ultima della famiglia Trump a testimoniare in tribunale per il processo di Donald Trump, e sembra che il consueto comportamento professionale di Ivanka sia stato buttato fuori perché sembrava fuori dal suo elemento.

Nel 2022, il procuratore generale di New York Letitia James ha presentato una causa legale contro l’ex presidente per aver sopravvalutato molte delle sue proprietà e beni a New York City per dieci anni, secondo Il New Yorker. “Trump ha falsamente gonfiato il suo patrimonio netto di miliardi di dollari per arricchirsi ingiustamente e ingannare il sistema. In effetti, il fondamento stesso del suo presunto patrimonio netto è radicato in un’incredibile frode e illegalità”, ha affermato. La causa nominava anche Donald Trump Jr. ed Eric Trump come imputati nel caso.

Sebbene inizialmente fosse stata nominata imputata, i legami legali di Ivanka con il caso furono archiviati nel giugno 2023, secondo Notizie AP. Quindi, mentre Ivanka è fuori dai guai nel caso, ha dovuto comunque comparire in tribunale per testimoniare nel processo di suo padre riguardo al caso. Pertanto, nel novembre 2023, Ivanka è apparsa in tribunale e ha negato di essere a conoscenza di eventuali documenti finanziari riguardanti la presunta sopravvalutazione delle proprietà di Donald, secondo Notizie della NBC. “Come vi ho detto, non ho avuto alcun coinvolgimento nella sua situazione finanziaria e non conosco le valutazioni che sono state prese in considerazione”, ha detto.

Mentre Ivanka sembrava preparata nelle sue risposte in tribunale, Jess Ponce III—esperta di linguaggio del corpo, coach di comunicazione e autrice di “AWESOME”— ha detto in esclusiva a The List che Ivanka non sembrava preparata per l’esperienza quando è arrivata in tribunale.

Ivanka Trump ha provato a ignorare gli odiatori

L’intervento di Ivanka Trump nel caso di frode civile dell’ex presidente Donald Trump sembrava essere tutt’altro che facile per la figura politica. All’esperta di linguaggio del corpo Jess Ponce III, sembra che fosse a disagio per le dure attenzioni che l’hanno accolta al suo arrivo a corte. “Come sempre, Ivanka era perfetta con i suoi capelli, il trucco e l’abbigliamento. Sembrava acuta e professionale. Eppure, a differenza di altre apparizioni sulla stampa, questo ‘evento’ è stato diverso”, ha spiegato Ponce a The List. “Lei e la sua famiglia erano sotto un esame approfondito e lei non sembrava a suo agio.”

Al tribunale, Ivanka è stata accolta da diverse persone che cantavano“famiglia criminale” verso di lei, cosa che sembrava metterla a disagio nonostante il suo comportamento impassibile. “Uscendo dalla macchina mentre camminava verso il tribunale, ha fatto del suo meglio per non prestare attenzione alla folla. Ma non ha potuto fare a meno di alzare lo sguardo alcune volte mentre cantavano”, ha detto Ponce.

Sembra che Ivanka possa essere abituata a un’attenzione più positiva quando fa un’apparizione pubblica perché Ponce sembra pensare di non avere idea di come rispondere a tutte le critiche. “Era tesa e goffa. Nei momenti in cui normalmente salutava o salutava la folla, continuava a guardare avanti”, ha spiegato. Il disagio di Ivanka nella situazione sembrava irradiarsi dal suo linguaggio del corpo, anche se cercava di far sembrare che non fosse sfuggita all’attenzione.

Ivanka Trump era fuori dal suo elemento

Ivanka Trump sembra seria

Vinci Mcnamee/Getty Images

Quando Ivanka Trump fa un’apparizione pubblica, di solito è davanti a sostenitori di Donald Trump entusiasti di quanto amano la famiglia Trump e l’ex presidente. Tuttavia, l’ultima apparizione di Ivanka non è stata sicuramente una manifestazione di Trump. Invece, Ivanka era sotto i riflettori e ha dovuto comparire in tribunale per testimoniare nel caso di frode civile di suo padre, con i sostenitori della famiglia Trump che aspettavano con impazienza il suo arrivo.

Quando la figura politica arrivò a corte, all’esperta di linguaggio del corpo Jess Ponce III fu chiaro che si sentiva a disagio. “Ivanka era decisamente fuori dal suo elemento. Più abituata alla fanfara del tappeto rosso, non faceva alcun gesto o commento per spettatori”, ha detto a The List. “Si vedeva dalla sua postura tesa, dagli sguardi occasionali e dal cancello fermo che voleva solo superare la stampa.”

Anche se voleva evitare la stampa e i manifestanti, questi erano comunque pronti a lanciare domande a Ivanka. Qualcuno addirittura ha tentato di chiedere all’ex consigliere come si sentiva, ma non è stata data alcuna risposta. Il suo comportamento distaccato è molto insolito per Ponce. “Per qualcuno che è abituato a sollecitare l’attenzione, sembrava come se lo disprezzasse in questo momento,” ha detto. “Questo porta a chiedersi cosa sia peggio per lei, testimoniare o non essere ammirata dalla folla?”

Ivanka Trump è stata cordiale nella testimonianza

Ivanka Trump con un lieve sorriso

Mark Wilson/Getty Images

Ivanka Trump potrebbe non essere stata preparata al suo arrivo in tribunale, ma era pronta ad assumere la testimonianza nel caso di frode civile di Donald Trump. Il procuratore generale di New York Letitia James è stato un oppositore della famiglia Trump ma ammette che Ivanka è stata “cordiale” nella sua testimonianza, a differenza di suo padre, secondo CNN.

Nonostante il suo comportamento amichevole, James ha messo in dubbio la credibilità della testimonianza di Ivanka, dimostrando che la figlia di Trump potrebbe essere ancora intrappolata nel caos finanziario. “Ivanka Trump è stata cordiale, disciplinata, controllata ed è stata molto cortese, ma la sua testimonianza solleva dubbi sulla sua credibilità, che sarà una questione per l’accertamento dei fatti”, ha detto James, secondo la CNN.

James ritiene che Ivanka si sia “arricchita” grazie alla frode in cui sarebbe stato coinvolto suo padre. “E chiaramente non si può prendere le distanze da questo fatto”, ha detto il procuratore generale. “I documenti non mentono. I numeri non mentono. E nonostante lei sia stata molto, molto gentile, molto amichevole, i fatti sostanzialmente dimostrano la verità.”

Per quanto riguarda gli avvocati di Donald, ritengono che coinvolgere Ivanka in questa faccenda non abbia senso. “Ivanka, un’altra figlia della famiglia Trump, è stata trascinata di nuovo in tribunale. Basta”, ha detto Alina Happa, uno degli avvocati dell’ex presidente (via Notizie della NBC). Non è chiaro se Ivanka apparirà di nuovo in tribunale, ma è chiaro che c’è stata un’ondata di emozioni sia dentro che fuori dal tribunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui