Hollywood è piena di attori di talento, ma non molti hanno colpito la tripletta – splendidi, talentuosi e divertenti – come Krista Allen, che è stata nell’industria dell’intrattenimento per quasi tre decenni, al momento della stesura di questo articolo. E mentre molti potrebbero guardare indietro al suo lavoro e vedere, beh, il suo corpo e, naturalmente, il suo splendido viso, c’è molto di più in questo attore di talento.

Allen ha ottenuto ruoli in entrambe le TV diurne, con parti in “Days of Our Lives” e “The Bold and the Beautiful” che chiudono la sua pagina IMDb, e in televisione in prima serata, apparendo in artisti del calibro di “Baywatch” e “Charmed”. È apparsa anche sul grande schermo, inclusa la sua parte iconica in “Liar Liar” con Jim Carrey, e persino una breve incursione nell’horror con “The Final Destination”. L’attore ha detto a MaximoTV che, sebbene le sia piaciuta l’esperienza delle riprese, preferisce di gran lunga le commedie romantiche. In effetti, far ridere sembra essere un suo desiderio lungo e ricorrente. “Ho sempre amato la narrazione e i personaggi”, ha detto Allen a Call Me Adam nel 2012. “Quando ero piccolo, ero ossessionato da ‘SNL’. Passavo ore a inventare scenette… Ho scoperto che potevo far ridere e sorridere le persone nel mezzo di momenti difficili”. Ispirata in giovane età da Lucille Ball, Carol Burnett e Gilda Radner, ha aggiunto: “Pensavo (e penso ancora) che siano fantastici”.

Sembrerebbe che non ci sia molto che trattiene questa star, e la sua carriera eclettica ne è la prova. Continua a leggere per dare un’occhiata più da vicino alla vita e alla carriera di Krista Allen.

Il debutto come attore erotico di Krista Allen nel 1994

Ogni attore in difficoltà è alla ricerca della prima grande occasione. E spesso, quei primi ruoli possono davvero dare il tono e il percorso della carriera di un attore. Per Krista Allen, diciamo solo che il suo primo ruolo da protagonista è stato un po’… audace. Nel 1994, Allen ha recitato nel ruolo di Emmanuelle in una serie di film intitolata “Emmanuelle in Space”. La storia segue Emmanuelle, che viene scelta da alcuni viaggiatori intergalattici per insegnare loro l’amore e il sesso. Secondo la descrizione di IMDb, è stata scelta perché è “la donna più sensuale del mondo – e oltre”. Una rapida ricerca su Google risulta nel genere della serie chiamato fantascienza erotica, ma immergiti un po’ più a fondo e troverai etichette come “porno softcore”.

Mentre Allen ha difeso il concerto quando ha interpretato una versione di se stessa cercando di farcela a Hollywood nel film drammatico del 2005 “Unscripted”, ha fatto più luce sui suoi inizi di carriera con The Manifest-Station nel 2012. “Sono sempre un lavoro in corso. … Se guardo a certi ruoli che ho fatto, soprattutto, all’inizio … alcuni erano discutibili, per non dire altro”, ha ammesso, aggiungendo: “C’era così tanto di me stessa che mi sono rifiutata di possedere e abbracciare , e questo mi ha messo in una posizione davvero vulnerabile. Quindi, c’era un po’ di rabbia e frustrazione lì. Come, ‘AVANTI! Qualcuno mi dia una tregua adesso!’ … Sono stato io che ho dovuto concedermi una tregua”.

Allen presto si allontanò con successo dal progetto con un ruolo regolare in una popolare soap opera.

Il suo ruolo da protagonista in Days of Our Lives

Qualcuno potrebbe dire che passare dalla fantascienza erotica alle soap opera diurne è un grande passo avanti per un’attrice, ma per Krista Allen, ottenere un concerto in “Days of Our Lives” potrebbe essere stata la cosa migliore che le è capitata in carriera. La parte di Billie Reed, che è la figlia di Kate Roberts ed era un interesse amoroso di Bo Brady, è stata originata nel 1992 dalla star di “The Real Housewives of Beverly Hills” Lisa Rinna. Allen è stato rifuso nel ruolo nel 1996 ed è rimasto nello show fino al 1999, quando il personaggio ha lasciato per diversi anni.

Quando Allen ha parlato con “Studio 10” del suo ritorno alle soap opera in “The Bold and the Beautiful” all’inizio del 2022 (ne parleremo più avanti), le è stato chiesto del suo tempo in “Days”. Condividendo che è stata un’esperienza straordinaria essere nello show, ha notato che era più un campo di allenamento per l’attore. “Questo è stato uno dei primi lavori che abbia mai avuto, quindi ho imparato a recitare con Kristian Alfonso e Peter Reckell”, ha detto Allen.

L’attore ha anche riflettuto su Soap Opera Digest che, poiché all’epoca era così nuova nella recitazione, non aveva molta fiducia – qualcosa, ha condiviso, con cui essere in “Days” l’ha davvero aiutata. “Direi sicuramente che è stato intimidatorio per me, ma ho fatto quella cosa” Fingi finché non ce la fai “,” ha spiegato Allen, aggiungendo dei suoi co-protagonisti stagionati, “Li ho ammirati e rispettati, e mi hanno ispirato a essere meglio.”

Krista Allen si è fatta strada sul grande schermo

A metà degli anni ’90, la speranzosa Krista Allen si trasferì a Los Angeles per inseguire i suoi sogni. Secondo le sue domande e risposte del 2022 con Soap Opera Digest, era lì da meno di sei mesi quando ha ottenuto un ruolo in “Liar Liar” del 1997, con Jim Carrey. Sebbene fosse una piccola parte, accreditata solo come Lady in Elevator, ha sicuramente attirato l’attenzione del pubblico.

Nella sua scena, dove interpreta letteralmente una signora in un ascensore, il personaggio di Carrey, Fletcher, si unisce a lei, appena svegliato da un incantesimo della verità che suo figlio gli ha augurato. Nota che è nuova nell’edificio, e lei sorride e gli dice quanto siano stati gentili tutti. Gli occhi di Fletcher si concentrano sulla sua scollatura e risponde: “Beh, è ​​perché hai grandi brocche. Voglio dire, le tue tette sono enormi”. Ovviamente, questo continua fino a quando “lady” non glielo permette con una sorta di pugno o schiaffo fuori dalla telecamera.

Non solo la parte memorabile di Allen ha fatto il trailer del film, di cui era estasiata quando ha condiviso in un film del 2018 Twitter post, ma è apparsa anche nella bobina del blooper, ridendo per le battute tagliate di Carrey. “Mi stava succedendo tutto così velocemente in quel momento”, ha detto a Soap Opera Digest, notando che ha ottenuto un fidanzamento, “Liar, Liar” e “Days of Our Lives” tutti in un breve lasso di tempo. “… Quindi è stata una cosa enorme, enorme per me, ma enorme come un ‘Oh, mio ​​Dio, sono un adulto’, sai?”

La carriera dell’attore non ha rallentato nei primi anni 2000

Mentre Krista Allen ha continuato ad ottenere alcuni altri ruoli televisivi minori insieme al suo ruolo in corso come Billie in “Days of Our Lives” alla fine degli anni ’90, ha fatto il suo passo all’inizio del decennio successivo. Sul grande schermo, Allen è apparsa al fianco di Michael Bublé nella commedia romantica del 2001 “Totally Blonde”, ha avuto una piccola parte nel film di spionaggio di George Clooney del 2002 “Confessions of a Dangerous Mind”, ed è stata scelta per interpretare una star di film per adulti lesbici nel La commedia del 2003 “Anger Management” con Jack Nicholson e Adam Sandler – che ha persino portato alla sua prima intervista al talk show su “Jimmy Kimmel Live!”

Nel frattempo, Allen non solo ha iniziato ad apparire in serie TV più popolari, come “CSI: Crime Scene Investigation”, “Charmed”, “Friends” e “Just Shoot me”, ma ha ottenuto un altro ruolo ricorrente in “Baywatch”, dove la star ha trascorso due stagioni nei panni di Jenna Avid tra il 2000 e il 2001. “È stato fantastico… È stato fantastico”, ha poi riflettuto Allen a Soap Opera Digest. “Quando ho aperto la porta della porta della mia roulotte, l’oceano era proprio lì. Ma devo dire che… non erano molto interessati alla protezione solare, il che era pazzesco, e anni dopo ho finito per avere il cancro della pelle sul viso, su il lato sinistro del mio naso”.

Ha finito per sottoporsi a un intervento chirurgico per rimuovere il cancro, che ha portato a una procedura ricostruttiva. “È stato spaventoso perché pensavo che la mia carriera di attore fosse finita ed è allora che ho iniziato a scrivere molto”, ha continuato Allen, continuando a consigliare, “La mia più grande lezione da ‘Baywatch Hawaii’: indossare la crema solare!”

La sua relazione a intermittenza con George Clooney

Uno dei primi grandi film di Krista Allen è stato “Confessions of a Dangerous Mind”, con Sam Rockwell, Drew Barrymore e George Clooney, a cui è capitato anche di dirigerlo. Anche se questa è stata un’altra parte minore per Allen, ha ottenuto qualcos’altro dall’esperienza: lo stesso signor Clooney. Secondo il New York Daily News, la coppia ha iniziato a frequentarsi subito dopo aver ottenuto il ruolo nel 2002 e la relazione è durata circa due anni, almeno il primo round. Sfortunatamente per Allen, i rapporti iniziali sulla loro unione saltuaria non l’hanno messa nella migliore luce, con molte pubblicazioni che ignorano gran parte del suo lavoro sullo schermo e si appoggiano invece alla sua storia iniziale con la serie “Emmanuelle in Space”. Ad esempio, il Daily Mail ha pubblicato questo titolo: “Clooney fa un giro con l’ex porno star”.

Tuttavia, Clooney e Allen avrebbero fatto qualche tentativo in più alla loro storia d’amore, riconciliandosi per la prima volta per un breve periodo nel 2006. “Krista è sempre stata lì per lui”, ha detto al Daily News un amico senza nome. “Lei ammette che proprio non riesce a dimenticarlo.” Mentre il sentimento sembrava essere reciproco, uno dei problemi sembrava essere che, mentre Allen aveva già un figlio piccolo, Clooney non era interessato alla paternità o al matrimonio prima di compiere 50 anni. Eppure, un altro insider ha condiviso: “George adora il figlio di Krista .”

Mentre questi due hanno riacceso la loro storia d’amore ancora una volta nel 2008, la terza volta non è stata ovviamente il fascino. Clooney è passato ad uscire con molte altre donne prima di stabilirsi con Amal Clooney (nata Alamuddin), mentre Allen alla fine si è sposato con un musicista.

Krista Allen ha divorziato due volte

Come accennato in precedenza, molte cose sono successe personalmente e professionalmente per l’attrice in erba Krista Allen nel 1996. Si è trasferita a Los Angeles, ha ottenuto ruoli rivoluzionari in “Days of our Lives” e in “Liar Liar” e alla fine si è sposata con il direttore di produzione e produttore Justin Moritt. “Era, tipo, tutte queste benedizioni che stavano arrivando per me ed ero tipo, ‘Cosa sta succedendo? Ho una carriera. Sono sposato. Sto per avere un bambino. sii una mamma’”, ha poi detto a Soap Opera Digest. “C’erano tutte queste cose che stavano succedendo.” Non si sa molto pubblicamente su come Allen abbia incontrato il marito n. 1, anche se il loro matrimonio di breve durata – terminato con un divorzio nel 1999 – ha prodotto il figlio Jake Morritt, nato nel 1997.

Nel 2010, Allen ha sposato la rapper britannica Mams Taylor. A questo punto, era ben affermata a Hollywood con dozzine di crediti al suo nome, ma sfortunatamente questa unione non sarebbe durata quanto la sua prima. TMZ ha riferito che la coppia si è separata nel 2011 e ha divorziato l’anno successivo. È interessante notare che il figlio di Allen lavora con il suo patrigno di una volta, secondo la biografia di Jake su Instagram, come vicepresidente della società di gestione multimediale di Taylor Proper Loud Music.

Al momento della stesura di questo articolo, Allen sembra vivere una vita da single. È stata collegata per l’ultima volta con la star di “Castle” Nathan Fillion nel 2015, anche se da allora i due si sarebbero lasciati e nel 2019 ha lasciato che Steve Harvey le organizzasse un appuntamento durante un po’ del suo show.

Ha fondato un’azienda di magliette

Quando la sua carriera di attrice iniziò davvero a decollare nei primi anni 2000, Krista Allen si è avventurata nell’imprenditorialità, disegnando e vendendo magliette con detti carini o divertenti. La sua azienda, che ha iniziato con il nome Sexbrand, alla fine ha cambiato il suo soprannome in Super EXCellent.

Durante un’apparizione del 2005 in “Last Call with Carson Daly”, il conduttore a tarda notte titolare ha scherzosamente dato filo da torcere ad Allen mentre discuteva della chiarezza del significato dietro alcuni dei detti mentre mostrava le foto di celebrità che indossavano le magliette dei suoi ospiti: Paris Hilton indossava un top verde che diceva “Non credere alle voci”, mentre la nemica Nicole Richie ne indossava uno giallo che diceva “Non essere arrabbiato con me quando sono arrabbiato con te”. Da parte sua, Daly ha condiviso una sua foto con indosso una maglietta con la scritta “You Were Never Sober”.

“È davvero un grosso problema”, ha detto della compagnia Allen, che indossava una maglietta nera con la frase “Kitty Got Claws”. “È iniziato come un hobby e ora è un vero business”. In effetti, quello stesso anno, quando il negozio di abbigliamento Kitson è apparso sul Los Angeles Magazine – e lo ha definito “il negozio più trendy sulla mappa”, dove le celebrità vanno a fare acquisti e a farsi vedere – l’articolo rivelò che le camicie di Allen non venivano vendute solo in il negozio, ma la stilista e l’attrice stessa erano lì per una festa. Ma non preoccuparti se non riesci ad arrivare a Kitson; Le t-shirt Super EXCellent di Allen possono essere acquistate dal suo sito Web con il nome di Krista Allen + Co.

Krista Allen ha parlato contro il bullismo

A volte, quando le persone vedono una persona bella e famosa, potrebbero pensare che la celebrità abbia tutto ed è quindi immune da cose come il bullismo o la bassa autostima. Forse è per questo che Krista Allen si è fatta portavoce dell’importanza di prevenire il bullismo.

Nel 2015, Allen è entrato a far parte di RISE & STAND, un’organizzazione che mira a prevenire e aiutare le vittime di bullismo, abusi domestici e tratta di esseri umani. In un’intervista del 2014 con “My Life My Power”, ha condiviso le sue esperienze di bullismo da bambina la cui famiglia si muoveva molto e quindi cambiava scuola frequentemente. Notando che il bullismo ha iniziato a influenzare la sua autostima, la vita sociale e i voti, l’attore ha finito per lasciare la scuola in terza media e in seguito ha ottenuto il suo GED. “Penso che abbia sicuramente avuto un effetto su di me, e ha avuto un effetto su di me da adulta e sul modo in cui vedo le persone o sul modo in cui penso che le persone mi vedano”, ha spiegato. Per quanto riguarda i suoi consigli ad altri che affrontano una situazione simile, Allen ha detto: “Sii fedele a te stesso e abbi fede in te stesso per quello che sei”.

Allen è anche entrato a far parte di Cybersmile come ambasciatore nel 2016, che si concentra specificamente su tutte le forme di bullismo e abuso online. “Non c’è persona al mondo che non stia attraversando qualcosa di impegnativo”, ha dichiarato Allen al momento dell’annuncio. “… Spero che offrire il mio tempo a questa organizzazione possa contribuire a rendere il mondo di qualcuno un posto più sicuro e amorevole.”

Ha citato in giudizio David Spade nel 2015

Mentre Krista Allen era impegnata a lavorare a “Baywatch” nel 2001, abbondavano le voci secondo cui usciva con il comico David Spade. In effetti, i due si sono persino presentati alla premiere del film di Spade “Joe Dirt” insieme. Secondo i documenti del tribunale condivisi da TMZ nel 2015, qualunque fosse il loro stato di relazione una volta, i due si sarebbero scambiati idee per programmi televisivi ad un certo punto, inclusa una serie di realtà che Allen avrebbe presentato, in cui i concorrenti vengono inseriti in un falso talent show per esibirsi per giudici famosi.

Apparentemente Spade ha davvero preso l’idea, ma alla fine non avrebbe accettato di entrare in 50-50 con lei. Il fumetto ha finito per produrre e ospitare due stagioni di una serie chiamata “Fameless”, andata in onda nel 2015 e nel 2016, e quando Allen ha stabilito la connessione, ha intentato una causa contro Spade – per un importo di $ 1 milione di dollari, secondo Court House News . Nella causa, ha affermato che Spade ha derubato la sua idea e ha cambiato il nome, che, riferisce TMZ, era originariamente “Frauditions”.

Il caso è stato infine archiviato nel 2017 e non sembra che Allen – o Spade, se è per questo – abbiano commentato pubblicamente l’argomento da allora.

L’attore ha provato la cabaret

Krista Allen è stata a lungo attratta dal mondo della commedia. Anche quando i suoi ruoli sullo schermo erano incentrati sul suo aspetto, c’era spesso un elemento comico nella sua interpretazione, quindi forse non era troppo sorprendente quando voleva cimentarsi nel fare cabaret.

Nel 2016, Allen è apparsa nel podcast “All Things Comedy” con Kate Quigley, che l’ha presentata come un’attrice di successo, aggiungendo: “È stupenda ed è esilarante, e ora si esibisce anche in stand-up, il che è fantastico. ” Sebbene Allen avesse chiaramente il rispetto dei suoi coetanei comici, il suo periodo come comico è stato di breve durata. All’inizio del 2022, l’attore ha detto a Soap Opera Digest di aver inizialmente iniziato a scrivere battute per gli altri e, quando si è trattato di esibirsi effettivamente, si è resa conto che non solo ci voleva molta fiducia, ma che era anche una delle sue critiche più dure. “Quello che ho trovato con lo stand-up, che è uno dei più grandi doni, è che avevo un sacco di merda non guarita”, ha condiviso.

Per quanto riguarda il suo vero spettacolo, Allen ha condiviso una clip di se stessa che si esibisce su Instagram in onore della festa del papà nel 2021. “Il mio terapeuta dice che ho problemi con il papà”, ha detto al pubblico. Dopo una pausa drammatica, ha concluso la battuta con: “Il che è ridicolo. Non ho mai nemmeno incontrato mio padre”, tra le risate del pubblico in sottofondo.

Krista Allen ha ottenuto un ruolo in The Bold and the Beautiful

Prima che Krista Allen ottenesse la sua grande occasione come Billie Reed in “Days of Our Lives” nel 1996, era in realtà in un’altra soap opera: “The Bold and the Beautiful”. Esatto: Allen ha avuto un posto come ospite nel 1995 come modella di bikini Shelly e nel 2021 ha avuto l’opportunità di tornare nella serie quando ha sostituito Hunter Tylo nei panni della dottoressa Taylor Hayes. Allen ha capito che aveva grandi scarpe da riempire e che i fan sarebbero stati fedeli al ritratto di Tylo del personaggio. “Il mio obiettivo più grande era quello di mantenere l’integrità del personaggio il più possibile e allo stesso tempo portare tutto ciò che potevo… nel ruolo”, ha detto a “Studio 10”. Ma, ha aggiunto Allen, voleva comunque divertirsi e credeva di poter fare entrambe le cose.

Fortunatamente, è sembrato che gli spettatori abbiano accettato l’interpretazione di Allen nel ruolo, tranne che per una cosa: la sua parrucca. Come la star ha condiviso con Soap Opera Digest, dal momento che aveva i capelli corti quando è stata chiamata a leggere per la parte, ha ordinato una parrucca che assomigliava ai capelli di Tylo nello show. Beh, a qualcuno deve essere piaciuto, perché Allen ha debuttato nella serie con la parrucca dai capelli lunghi. Tuttavia, alcuni fan si sono lamentati sui social. Entro febbraio 2022, Allen ha condiviso in un video di Facebook che ora sarebbe andata con i suoi capelli corti, senza la parrucca.

“Grazie a tutti voi che vi siete lamentati indignati per quelle parrucche!” Allen ha scritto nella didascalia. “Ce l’abbiamo fatta!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui