Dal remix di “Always Be My Baby” al grande schermo, Mariah Carey e Da Brat hanno una lunga storia di collaborazione, ma questi due sono molto più che semplici colleghi.

Da Brat è la prima ad ammettere che la prima volta che ha incontrato Carey è rimasta più che colpita dalle star. Infatti, parlando con Variety, ha rivelato che il loro primo incontro è stato “uno dei momenti più monumentali della mia vita”. In quanto grande fan di Carey, Da Brat era felicissima della prospettiva di lavorare con l’icona e, fortunatamente per lei, era solo l’inizio di quella che sarebbe diventata una relazione professionale lunga anni. Da allora, hanno collaborato insieme nei remix delle canzoni di Carey “Always Be My Baby” e “Heartbreaker”. Hanno anche recitato insieme in un film, il classico cult di Carey “Glitter”.

Detto questo, qualcosa ci dice che il loro rapporto di lavoro di successo è solo la ciliegina sulla torta per Da Brat. Come ha detto a Variety, si sono collegati a livello personale quasi istantaneamente. “Io e Mariah siamo entrambe Ariete e abbiamo entrambi eternamente dodici anni, quindi siamo andati d’accordo fin dall’inizio”, ha condiviso. Data la connessione, Da Brat è passata rapidamente da grande fan a membro della cerchia ristretta più fidata di Carey – ed è stata al fianco della cantante durante alcuni dei giorni più bui della sua vita.

Da Brat e Mariah Carey hanno avuto problemi insieme

Niente consolida un’amicizia come mettersi nei guai insieme, anche se nel caso di Mariah Carey e Da Brat, una scappatella innocente è diventata spaventosa, molto veloce.

Durante la registrazione del remix di “Always Be My Baby” a casa di Carey e del suo allora marito, Tommy Mottola, le due donne si diressero verso Burger King, come rivelato da Da Brat in un episodio di Rickey Smiley Morning Show. Tuttavia, la squadra di Carey non era abituata al fatto che uscisse di casa senza sorveglianza. “Quando ti ho detto la sua sicurezza, tutti stavano impazzendo… lo erano [Jermaine Dupri] bloccato … avevano le pistole fuori, era nervoso, mi ha scritto: “Moccioso, è meglio che torni qui” … Ero tipo, “Andiamo solo a Burger King a prendere delle patatine fritte!'” Da Brat ha raccontato. Le cose non sono peggiorate nemmeno quando sono tornati. Al loro ritorno, secondo Da Brat, “l’hanno portata via e non l’abbiamo vista per tipo … un’ora”.

La Carey stessa ha parlato dell’incidente, condividendo nel suo libro di memorie del 2020 “Il significato di Mariah Carey” che Da Brat era incredibilmente preoccupato per lei. Secondo un estratto pubblicato da Vulture, il rapper ha esortato la sua amica: “Devi uscire da lì”. È chiaro che Da Brat ha avuto sentimenti molto forti al riguardo – da allora, è stata incredibilmente esplicita sull’esperienza della sua amica che ha vissuto come “un uccello in gabbia” (tramite Variety).

Da Brat non potrebbe essere più felice dell’emancipazione di Mimi

L’incidente di Burger King potrebbe essere stato il crescendo dell’esperienza di Da Brat all’interno dell’ex casa coniugale di Mariah Carey, ma era tutt’altro che la prima bandiera rossa su cui aveva raccolto. In effetti, parlando con Variety del loro primo incontro, ha condiviso che sentiva che qualcosa stava succedendo. “Potresti dire che era stata… tagliata fuori dal poter essere se stessa”, ha raccontato. Detto questo, ciò che ha notato all’interno della loro casa è stato infinitamente più inquietante.

“Era come una principessa intrappolata in un castello”, ha condiviso Da Brat al Rickey Smiley Morning Show, facendo eco ai sentimenti di Carey di essere stata tenuta prigioniera durante il suo primo matrimonio. Inoltre, anche all’interno delle mura di detto castello, era sorvegliata, senza sosta. “Se ridesse, o qualcosa di troppo forte, la sicurezza la fermerebbe e vedrebbe cosa stava facendo”, rifletté. Non era nemmeno solo il personale di sicurezza. “Doveva sussurrare per parlarmi perché c’erano telecamere ovunque e microfoni nei muri”, ha detto a Variety.

Alla luce di ciò a cui ha assistito, non sorprende che Da Brat sia tutto per Carey che prende più controllo su ogni aspetto della sua vita, dopo Tommy Mottola. Come ha detto a Variety della sua amica, “Adesso chiama i colpi. Se ne sarebbe assicurata. Si è guadagnata quei voti, tesoro”. E lo ha fatto con il pieno sostegno di Da Brat. Questa è un’amicizia che amiamo vedere!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui