La quarta stagione di “Selling Sunset” di Netflix ha visto due nuovi membri del cast unirsi agli agenti immobiliari del The Oppenheim Group, uno dei quali era la pluripremiata attrice messicana Vanessa Villela. Essendo apparsa in una miriade di soap televisive, Vanessa è già amata da un vasto pubblico internazionale. Più di recente, l’attore si è trasferito nel settore immobiliare, quindi il suo casting in “Selling Sunset” sembra davvero fortuito.

Vanessa ha già fatto una grande impressione sui fan di “Selling Sunset”. Dalla sua amicizia quasi immediata con Christine Quinn al suo crescente successo come agente immobiliare di annunci di alto livello in California, Vanessa ha rapidamente dimostrato di appartenere al popolare reality show di Netflix.

In un’intervista esclusiva, Nicki Swift ha incontrato Vanessa Villela per scoprire tutti i pettegolezzi dietro le quinte di “Selling Sunset”, cosa possono aspettarsi i fan dalla stagione 5 e come ha affrontato gli effetti duraturi della cattura del COVID- 19 prima nel 2021.

Vanessa Villela ama essere se stessa in Selling Sunset

Com’è stato entrare a far parte di “Selling Sunset?”

Dio mio. È stata l’esperienza più incredibile della mia vita. Sono stato in TV tutta la mia vita, ma niente in confronto a questi, perché essere in TV come te stesso e aprirti al mondo come sei, è tutta un’altra storia. È come se avesse cambiato completamente il modo in cui le persone si avvicinano a me ora. È cambiato da prima quando recito e mi riconoscono come attrice, è più come se amano il personaggio, ma non sanno chi sei. E questa volta conoscono Vanessa ed è incredibile, onestamente.

Ed è stato snervante mettersi in gioco, essere in un reality invece di recitare?

Dio mio. Sì. E soprattutto in un’altra lingua. Perché fluente come vedi che sono, a volte mi blocco. E soprattutto se non parlo in inglese tutto il giorno, come se passo allo spagnolo o se sono un po’ nervoso, il mio inglese se ne va… E poi a volte non voglio dire la parola sbagliata e interpretarlo male. O comunque lo dici, sai cosa sto cercando di dire? A volte qualcuno può fraintendermi perché uso la parola sbagliata. E se lo metti insieme, allora non suona come vuoi dire. E poi anche quello era un po’ spaventoso. Ovviamente è diverso perché quando sei un’attrice hai tutto pronto. Hai il tuo trucco, i tuoi capelli, il tuo guardaroba, le tue linee, tutto, e qui dipende da te cosa indosserai, come ti truccherai. Grazie a Dio ho avuto una ragazza meravigliosa che mi ha aiutato con il trucco per quasi tutta la quarta stagione.

Direi quasi tutto lì, quasi come il 99% di quello che vedi, mi ha aiutato con il trucco e i capelli, ma poi per la quinta stagione si è ammalata anche lei. Quindi non poteva truccarmi. Ma io amo il trucco. Mi piace truccarmi da solo. È così divertente. L’ho fatto per tutta la vita. Mi sono esercitato con me come attrice e ho cercato quando lo fanno. Quindi imparo da loro e mi piace. Penso che sia super divertente. Quindi è stato diverso, ma divertente, stimolante, ma è stata una bellissima esperienza.

Vendere Sunset significa travestirsi

Tutti sembrano sempre incredibili in “Selling Sunset”. Hai uno stilista? Com’è questo processo? E ti sei truccato per ogni episodio?

Sì. Voglio dire, all’inizio [it] era molto stressante perché ero tipo, “Oh mio Dio, cosa indosserò? Sono abituato ad avere tutto pronto in TV. Ora, cosa indosserò?” E, naturalmente, vuoi apparire al meglio quando sei in TV. Mi piace vestirmi bene per la mia vita quotidiana, ma non così. Forse non così tanto. E non farei così tanto trucco o altro. Ad ogni modo, all’inizio è stato un po’ stressante, ma poi ho trovato la mia fantastica truccatrice. La conosco da molto tempo, lavora qui a Los Angeles. Si chiama Alejandra ed è incredibile. E mi ha aiutato con i capelli e il trucco di quasi tutte le scene.

E poi con lo styling, ho iniziato da solo. Poi una mia amica mi ha aiutato con alcune delle sue cose che aveva che ho messo insieme anche io con le mie cose. E poi anche uno stilista mi ha aiutato. Quindi il mio fantastico stilista di Miami, è stato il mio stilista per anni e ora vive in Texas. E mi mandava negli showroom e mi mandava cose… Quindi era come una piccola combinazione di tutto, ma all’inizio era molto stressante perché non avevo niente.

Soprattutto prima che iniziassi a filmare, tutta la preparazione che fai prima di girare, è stato quando ero più stressato e poi un po’ quando stavo girando. E poi, perché non lo sapevo. “È davvero questo quello che voglio indossare?” Ma sono qualcuno che un giorno potrò vestire [in] qualcosa di molto femminile, e il giorno dopo uso qualcosa di molto simile al rock, quindi non ho nemmeno uno stile definito nella mia vita quotidiana. Quindi volevo farlo anche per lo spettacolo, non devo indossare la stessa cosa più e più volte come lo stesso stile. Come se oggi avessi voglia di indossare qualcosa di più femminile, più femminile, allora va bene. E domani, mi sento come se volessi indossare qualcosa di più con un abito e persino giocarci. È anche divertente.

Questo è il divertimento dello spettacolo, però. Voglio dire, Christine [Quinn] ne è un ottimo esempio. La gente sta cercando ogni vestito che ha, perché sono tutti così diversi.

Amo il suo stile. Lei è incredibile.

Vanessa si è fatta molti amici su Selling Sunset

Sei già un’attrice affermata e pluripremiata. Qual è stata la risposta dei tuoi fan?

È stato super bello. E perché sono tipo “Oh, wow”. Voglio dire, prima di tutto, ovviamente il pubblico latino dice: “Oh mio Dio, sono così felice di vedere un latino nello show, grazie per averci rappresentato. Ed è super eccitante. E anche perché per la prima volta, da quando ti conosciamo come attrice, possiamo vedere chi sei come persona”. Ed è davvero bello. E l’amore che ho ricevuto è travolgente. Onestamente, [they are] solo i messaggi più belli che abbia mai ricevuto da quando ho iniziato a recitare. Perché di nuovo, quando reciti, e normalmente ero il cattivo, quindi ricevevo amore, ma anche un po’ di odio perché ero il cattivo.

Ma quando interpretavo i miei cattivi, era una cosa così divertente, ma è successo anche a me, hai presente quei cattivi che tifi per loro in un certo senso? Bene. Quindi è quello che è successo con me nelle mie soap opera. Ricordo ad esempio, come Heath Ledger nei panni di Joker, ero tipo “Oh mio Dio”. In un certo senso lo odiavo, ma lo amavo allo stesso tempo. Quindi sento che è un po’ quello che ho avuto nella mia carriera di attrice, ma ovviamente ora è completamente come l’amore, l’amore e l’amore… Mi sento molto fortunato e grato per quello che sta succedendo nella mia vita in questo momento.

Una cosa che mi è davvero piaciuta di te nello show è che vai d’accordo con tutti. Ci sono sempre così tanti drammi in “Selling Sunset” e sei riuscito a muoverti tra tutti e fare amicizia con persone che non conoscevi. Com’era? E sei ancora amico di tutti?

Sì. Sono ancora amico di tutti. Mi piacciono davvero tutte le ragazze. All’inizio, mi prendo il mio tempo per conoscere le persone. Non giudico nessuno. Vedo solo come stanno tutti. E ovviamente sono stato ferito in passato. E mi prendo sempre il mio tempo per aprirmi, per dire “Okay, siamo amici”. Ma era solo una connessione istantanea con quasi tutti loro. Penso di essere andato con il cuore aperto, e penso che sia in quel momento che puoi davvero creare delle belle connessioni. E piano piano, ovviamente, è diventato sempre più forte con tutti loro. E io li amo davvero e li rispetto e mi ispirano e penso che tutti ci ispiriamo a vicenda.

È un ambiente molto bello per lavorare intorno a loro. Ed è la prima volta che lavoro con tante belle donne e donne di successo che non sono competitive in modo negativo. Tipo: “Mio Dio, prendi le tue cose”. Ed è difficile quando lavoro con altre donne. Alcuni di loro sono stati fantastici e ho amici fantastici, le attrici sono incredibili, ma alcune sono un incubo. E avevo davvero paura di entrare in [“Selling Sunset”]. Ci sono così tante donne che ero tipo “Ooh, come sarà?” Ma è stata un’esperienza così bella.

Vanessa Villela vuole supportare la compagna di cast Maya Vander

A chi diresti di essere più vicino nel cast?

Penso a tutti, ma ultimamente ho parlato molto con Maya [Vander, who recently lost her baby at 38 weeks]. Voglio dire, ovviamente, di recente è successo qualcosa di tragico nella sua vita. Non posso… Il mio cuore si spezza per lei, ad essere onesti, perché so come si sente la perdita, e le ho appena mandato un messaggio e le ho detto: “Qualunque cosa ti serva, sono qui per te. “

So in prima persona che non c’è niente che tu possa dire che possa davvero cambiare il modo in cui ti senti, ma è molto importante sentire l’amore delle persone che ti amano e il supporto, che solo sapere che sono lì, va bene. E ci vorrà tempo e alcune persone impiegano più tempo di altre ed è un bene. Va bene addolorarsi. Devi soffrire, devi attraversarlo per guarire, se è una parola che puoi usare… Quando attraversi la perdita di qualcuno, non so se puoi davvero guarirla per sempre. Ancora, alcuni giorni, posso parlare di mia sorella, e alcuni giorni, è come, posso farlo in modo pacifico. E alcuni giorni, mi si spezza davvero il cuore. E alcuni giorni mi manca come un matto e non riesco a sentire, non riesco a capire perché non sia qui. E sento che è un sogno, voglio svegliarmi e vederla e condividere tutte queste cose belle con lei.

Quindi ho messaggiato [Maya] molto, ma parlavamo molto prima. Sto aspettando che sia pronta a parlare. In realtà mi ha scritto: “Grazie mille per essere lì”. Spero di poterla aiutare in qualche modo. Spero di poter fare qualcosa anch’io, un po’ della mia esperienza la aiuterà in qualche modo. Con Davina Potratz, ho parlato molto con Heather [Rae El Moussa]. Ci siamo appena incontrati oggi in ufficio e organizzeremo un incontro tra ragazze. ho visto Chrishell [Stause] pure. Quindi voglio dire, tutti loro, mi piacciono davvero tutti. Christine [Quinn], La vedrò presto, spero. Non so se viaggerà per le vacanze. E ovviamente, con il lancio dello spettacolo, siamo stati tutti super impegnati con interviste e lavoro. Ma li amo davvero tutti.

Vanessa Villela sulla condivisione del suo dolore su Selling Sunset

Quando hai parlato della perdita di tua sorella, mi ha fatto piangere. E penso che sia lo stesso per così tante persone che lo hanno visto. Ho perso mia madre qualche anno fa. Ed è così importante vedere quelle storie, così puoi sapere che non sei solo. Grazie per averlo condiviso.

A volte nella vita, viviamo esperienze difficili, e non è che volessi affrontarle per aiutare gli altri, ma se posso fare qualcosa di buono dalla mia esperienza negativa, dalla mia esperienza dolorosa, allora… Perché no? Soprattutto ora più che mai. Così tante persone stanno attraversando il dolore. Mi dispiace tanto per tua madre. Ovviamente capisci che non va mai via.

È come se impari a conviverci. E poi a volte altre cose possono aiutarti a non sentirti come se il tuo cuore fosse spezzato, perché si sente letteralmente… spezzato. Ma uso quell’amore che ho per mia sorella e il dolore allo stesso tempo per fare qualcosa di positivo. Perché nessuna della mia tristezza o depressione che stavo attraversando la riporterà indietro. E sono sicuro che fosse una persona molto felice, quindi non voleva vedermi così. E io pensavo: “Ho finito. E devo fare un passo avanti per la mia famiglia e per me stesso”. Ovviamente per la mia famiglia, ma devo amare me stessa. E devo essere grato di essere vivo. Sono sempre stato molto grato alla vita e anche felice. Quindi devo uscire dalla modalità vittima in cui mi trovavo perché, sì, sfortunatamente stavo attraversando un incubo, ma non c’è niente che possa cambiarlo.

Quindi l’unica cosa che posso cambiare è il mio futuro. Con come? Con il mio regalo, e come? Cambiare mentalità e cercare aiuto. E solo possedere quello che stavo provando, ma uscire dal dolore e non restare lì.

Vanessa Villela sulla gestione del lungo-COVID

Hai preso il COVID-19 quest’anno e lo stai ancora affrontando. Puoi raccontarci un po’ cosa è successo e come ti sta influenzando adesso?

Sì amore mio. È stato un viaggio così lungo, lungo, lungo. Onestamente, alcune persone prendono il COVID e guariscono immediatamente. Alcuni altri, come me, prendono il COVID lungo, che non è che il COVID sia ancora nel mio corpo; è che ho gravi effetti collaterali da COVID. Quindi una delle cose che ho è l’infiammazione del cervello. Quindi alcune persone vengono colpite nei polmoni, altre nello stomaco.

Quindi all’inizio c’era un sacco di nebbia del cervello, vertigini, mal di testa, e poi è cambiata in molta confusione… probabilmente fa parte della nebbia del cervello. Allora, grazie a Dio. Ho trovato questo fantastico dottore a Los Angeles in una clinica che fa cure, vitamine e tutte queste cose, ma tutto è naturale. Quindi mi piace davvero perché non volevo mettere più medicine nel mio corpo. Ad esempio, volevo guarire in modo naturale, e poi ho iniziato a sentirmi meglio. Ma ora, di recente, ho iniziato a perdere i capelli, che come puoi immaginare è un incubo per una donna. È un incubo per chiunque. In realtà voglio iniziare a fare qualcosa di positivo sul mio viaggio, perché ora ho un’altra cosa. È una sindrome a causa del COVID che alcuni cibi e alcune bevande sanno di liquame.

Solo per [give] hai un’idea, come il tacchino, come le fette di tacchino, per me hanno il sapore di liquame. Quindi non posso mangiare. Non posso mangiarli ora. Quindi è stato come uno squilibrio ormonale, il livello di vitamina D è bassissimo. Quindi questo è probabilmente il motivo per cui l’ho preso così forte perché i miei livelli di vitamina D erano bassi. Ma sono ancora bassi. Quindi devo fare iniezioni di vitamina D per aumentare velocemente i miei livelli di vitamina D. E si spera di fermare la caduta dei capelli. Probabilmente ho perso, direi, il 30% dei miei capelli. Ho avuto un crollo l’altro giorno. Quindi è quello che ti sto dicendo, come se a volte passassi attraverso le cose. E solo perché mi vedi felice in questo momento, non significa che io non abbia le mie brutte giornate e anche questo va bene.

Ma esco dalla modalità vittima perché sì, sto attraversando questo, ma ci sono anche molte persone che stanno attraversando questo. E l’unica cosa che posso fare è tipo: “Okay, quindi se sto attraversando questo, la caduta dei capelli si fermerà. Cosa posso fare? Farò qualche ricerca. Metterò più verdure in me.” E poi ora, ok. Hanno il sapore di liquame. Bene, quali non hanno il sapore delle acque reflue? Ce ne sono alcuni che non hanno un sapore simile. Quindi mi concentrerò su quelli e poi questo scomparirà. Andrà via. Solo una questione di tempo.

Devo fare cose che mi rendono felice di dimenticare le altre cose che probabilmente non mi stanno aiutando a rimanere nella mia modalità super felice, ma è trovare sempre felice nella vita. E a volte stai attraversando esperienze che risplenderanno per gli altri. Ad esempio, voglio essere la luce per gli altri. Voglio condividere la mia storia con le persone e dire: “Non sei l’unico. Anche io sto attraversando questo. E come possiamo affrontarlo insieme?” Se questo ha senso.

Non posso credere che tu abbia passato tutto questo. Ma spero che tu sia sulla strada giusta e che le cose migliorino presto.

E vedo sicuramente i progressi di, ad esempio, beh, ho perso quasi cinque settimane di riprese della quinta stagione. È stato molto tempo. E se non fosse stato per questi dottori, non so quanto tempo mi ci sarebbe voluto. Perché quando sono andato a filmare un giorno, hanno dovuto mandarmi a casa perché avevo le vertigini. Quindi, grazie al mio medico, sono stato in grado di tornare indietro e filmare. E poi ora vedo un miglioramento, ma ovviamente è così tanto che il COVID ha incasinato il mio corpo, come gli ormoni, i livelli di vitamine. Penso di aver letto che i livelli di ferro possono causare la caduta dei capelli. Quindi forse ho bisogno di aumentare [them] … E tutto questo è nuovo anche per i medici. Quindi non è qualcosa che possono aggiustare in un giorno, il COVID è nuovo per tutti noi… Vedo una differenza completamente. Solo ieri sono andato [to see my doctor] e stavo piangendo a causa dei miei capelli e non so cosa abbia fatto, ma oggi mi sento meglio.

Vanessa Villela ama gli spettacoli immobiliari

Puoi dirci qualcosa sulla quinta stagione di “Selling Sunset”?

Posso dirti che ci saranno molte cose nuove interessanti da vedere, ovviamente il dramma, di sicuro. È ovvio. Forse alcune grandi decisioni e forse… No, non posso dire di più. Ma posso solo dirvi che sarà molto interessante.

Guardi qualche altro reality TV? E ci sono altri spettacoli in cui ti piacerebbe essere?

No. Ultimamente non guardo la TV. Ho visto “Million Dollar Listing”. Anch’io ho guardato una volta, quando ho iniziato a lavorare nel settore immobiliare, ho iniziato a guardare. Ed è stato come quando mia sorella mi ha detto di iniziare a studiare due anni prima di morire. Quindi è successo cinque anni fa. È stato allora che ho iniziato a guardare alcuni programmi TV immobiliari e l’ho trovato molto interessante ed eccitante. E penso che probabilmente è per questo che diciamo “Oh, sembra qualcosa che mi piacerebbe fare”. Ed è per questo che ho iniziato a studiare. Ma poi sono andato a filmare e poi sono tornato e ho pensato: “Oh no, non ho tempo per quello”. E poi la vita mi ha spinto a farlo. Quindi sì, penso che siano quelli che ho guardato. E, naturalmente, “Vendere Sunset”.

E ora sei in uno spettacolo un po’ come “Million Dollar Listing”. L’hai guardato e poi hai manifestato la tua versione.

Beh, la cosa migliore di questo, è pazzesco, ma stavo lavorando in un altro ufficio prima di “Selling Sunset”, ed ero seduto sul divano e poi ho chiamato il mio migliore amico e ho detto: “Sai una cosa? Io non non so perché, ma oggi ho sentito di essere in “Selling Sunset”. Perché ho visto lo spettacolo… tipo due anni prima di iniziare [appearing on] lo spettacolo e poi lei ha detto, “Oh, davvero?” Ero tipo, “Sì, non so perché”. Per farla breve, due giorni dopo, mi hanno contattato per avere un colloquio con loro. Due giorni dopo, l’ho chiamata. Ero tipo “Chiamami su FaceTime. Ho bisogno di vedere la tua faccia”. Ero tipo, “Per favore, non ci crederai, ma mi hanno appena chiamato da ‘Selling Sunset’, vogliono fare un’intervista su di me, blah, blah, blah”. E lei era tipo, “Cosa?” Stavamo entrambi urlando e ballando. Siamo come pazzi. Non sapevo nemmeno che mi sarebbe piaciuto essere in un reality perché mi occupavo di beni immobili. E poi prima stavo recitando ed è completamente diverso.

Ma era ovvio che doveva esserlo.

Era destinato ad essere.

Le iniziative di moda e le linee di trucco sono nel suo futuro

Di recente hai disegnato una linea di costumi da bagno. La moda è qualcosa in cui speri di entrare?

Sì. ho intenzione di farlo. Sto lavorando per ottenere di più. E poi anche una linea trucco. Ho molte idee. E poi continuerò ad aiutare le persone attraverso il mio Instagram e magari creerò altre cose per ispirare e aiutare. Questo è il mio obiettivo principale.

Quindi, finalmente, qual è stato il tuo momento clou del 2021?

Dio mio. Bene, due cose. Il mio punto forte è ovviamente, beh, prima di tutto il mio cuore, perché è super felice. Quindi, il rapporto che ho, è sicuramente il mio momento clou. E “Vendere Tramonto”.

È stato facile. C’è qualcos’altro che vuoi che i nostri lettori sappiano prima che ti lasci andare?

Solo per continuare a guardare “Selling Sunset”. Resta sintonizzato e poi seguimi anche sul mio Instagram perché tutto quello che succederà con me e tutto, lo vedrai lì. Sarò in un sacco di [Instagram] Lives, comincerò a fare un sacco di Lives. Inizierò a condividere la mia storia e ad essere più connesso con il mio pubblico.

La quarta stagione di “Selling Sunset” è ora in streaming su Netflix.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui