Dopo che Will Smith ha schiaffeggiato Chris Rock agli Oscar per una battuta sulla testa calva di Jada Pinkett Smith, il futuro del Principe Fresco a Hollywood sembrava piuttosto cupo. Una delle sue conseguenze più dure è arrivata per gentile concessione dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che ha vietato all’attore di partecipare agli Academy Awards per un decennio, come riportato da USA Today. Smith aveva precedentemente annunciato le sue dimissioni dall’Academy, il che significava che non poteva più votare per i candidati all’Oscar, per Variety. Tuttavia, ha avuto modo di mantenere l’Oscar come miglior attore che i suoi coetanei gli hanno assegnato per il suo lavoro in “King Richard”.

Un’altra ramificazione delle azioni di Smith è stata la resa dei conti sulle celebrità che ha dovuto affrontare. Il suo comportamento è stato condannato da Kathy Griffin, che twittato che ha stabilito un pessimo precedente, mettendo potenzialmente in pericolo altri comici in futuro e attore di “Star Wars”. Mark Hamill ha ritenuto lo schiaffo il “momento Oscar più brutto di sempre”. Jim Carrey, nel frattempo, ha affrontato l’incidente “CBS questa mattina” e ha criticato il modo in cui il pubblico degli Oscar ha reagito alla vittoria del miglior attore di Smith dopo averlo visto schiaffeggiare Rock. “Ero disgustato dalla standing ovation”, ha detto, aggiungendo che avrebbe citato in giudizio Smith se fosse stato nei panni di Rock.

Anche se potrebbe avere ancora molti critici, Smith ha appena dimostrato di avere anche alcuni sostenitori di Hollywood molto influenti mentre fa un piccolo passo verso la messa in scena di un ritorno in carriera.

Dave Chappelle sostiene Will Smith dopo aver definito il suo comportamento “brutto”

Il 24 ottobre, Will Smith ha condiviso una foto su Instagram dei famosi amici che si sono presentati alla proiezione del suo drama Apple “Emancipation”. Includevano il regista Tyler Perry, il rapper A$AP Rocky, la futura interprete del Super Bowl Rihanna e il comico Dave Chappelle, che ha affrontato lo schiaffo mentre era in tournée con l’uomo che ne stava ricevendo. Ma Chappelle non ha fatto il cavaliere bianco Chris Rock durante il loro spettacolo a Liverpool, confessando che poteva vedersi in Rock e Smith, per The Telegraph. Tuttavia, ha detto di Smith: “Si è strappato la maschera e ci ha mostrato che era brutto come il resto di noi”.

Smith sembrava entusiasta di essere circondato dai suoi famosi sostenitori alla proiezione del film, sottotitolando il suo selfie: “Notte EPICA!! Grazie per essere venuto a vedere #Emancipation”. Il film parla di uno schiavo che si arruola nell’esercito dell’Unione durante la guerra civile ed è stato precedentemente proiettato dalla NAACP e da Apple alla 51a conferenza legislativa annuale della Congressional Black Caucus Foundation, secondo The Hollywood Reporter.

Smith e il regista del film, Antoine Fuqua, hanno entrambi ricevuto elogi dal presidente della NAACP Derrick Johnson, che twittato“[I] non posso cominciare a dire quanto questo sia potente per la NOSTRA comunità e la NOSTRA storia. È una storia di avversità, resilienza, amore e trionfo.” Secondo Variety, Smith può ancora ricevere una nomination all’Oscar per il film, anche se non può accettare personalmente il premio se vince.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui