Le amicizie di Hollywood hanno affascinato i fan per molto tempo. Sia che si parli di amiche celebrità come Tina Fey e Amy Poehler o di amiche amiche come Kim Kardashian e Paris Hilton, tendiamo ad analizzare le loro relazioni reciproche, magari immaginandole più vicine di quanto non siano in realtà perché si sono comportate in modo così convincente come amici sullo schermo .

Anche se può essere vero che i co-protagonisti si descrivono a vicenda come una seconda famiglia sul set, la verità è che molti co-protagonisti celebrità tengono separate le loro vite professionali e personali dopo che le telecamere smettono di girare. Alcune delle storie di gossip più succose di Hollywood hanno a che fare con le faide tra i co-protagonisti, e quando gli attori alla fine rovesciano il tè sui loro pensieri sui loro co-protagonisti, è allora che le cose si fanno ancora più interessanti.

Winona Ryder ha sorpreso i fan quando ha rivelato che lei e Angelina Jolie non sono amiche, nonostante la prima abbia dato alla seconda un ruolo da star nel 1999. Scopri il motivo per cui non sono mai diventate amiche qui sotto.

Winona Ryder voleva l’amicizia di Angelina Jolie

Prima che Angelina Jolie diventasse la star del cinema che è oggi, era un’attrice sconosciuta che cercava di sfondare negli anni ’90. Winona Ryder, d’altra parte, si era fatta un nome dopo aver recitato in “Edward mani di forbice” di Tim Burton e, secondo Forbes, stava provando a produrre. Ha prodotto e recitato nel thriller psicologico del 1999, “Girl, Interrupted”, al fianco di Jolie, che ha lottato per avere nel film. La Jolie ha vinto l’Oscar come migliore attrice non protagonista quell’anno, e i critici hanno a lungo accreditato il casting di Ryder per aver messo Jolie sul radar di Hollywood, ma si è rammaricata che la loro relazione non si sia evoluta oltre l’essere co-protagonisti.

“Ho combattuto molto duramente per lei per avere quella parte, e non mi sono mai sentito come se avessi avuto la possibilità di conoscerla”, ha detto Ryder a BlackBook Magazine (tramite The Guardian). Ryder ha confermato che Jolie non l’ha mai davvero ringraziata per averla scelta per “Girl, Interrupted”, dicendo: “non era proprio il suo stile”.

Detto questo, Ryder una volta sperava che sarebbero stati buoni amici, dicendo al Sydney Morning Herald nel novembre 2010, “Penso che avesse bisogno di essere in grado di guardarmi proprio come il personaggio di Susanna, non come Winona, quindi in un modo molto modo rispettoso in cui ha semplicemente mantenuto le distanze.” Tuttavia, l’attore di “Beetlejuice” è rimasto impressionato dal lavoro umanitario di Jolie negli anni successivi al loro incontro. “È davvero bello vedere che ha trovato la sua vocazione nella sua vita personale”, ha aggiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui