Meghan Trainor ha paragonato il parto a una “storia dell’orrore” poiché suo figlio non ha pianto dopo essere nato. Trainor ha dato il benvenuto a Riley con il marito, l’attore Daryl Sabara, famoso per il suo ruolo nel franchise di “Spy Kids”, a febbraio. Ma il 2 giugno, la cantante di “All About That Bass” ha parlato con “Today” della sua straziante esperienza nella stanza dell’ospedale di maternità, dove Riley è nata con taglio cesareo, secondo People. “Era una di quelle storie dell’orrore in cui non piangeva”, ha iniziato Trainor. “Non ha fatto rumore quando è uscito. Ero tipo, ‘Perché non piange?’ Poi mi hanno detto che aveva problemi di respirazione. È stato terrificante”.

Trainor ha spiegato che Riley era podalica e soffriva di “problemi di respirazione”, il che significava che doveva trattenerlo solo per “un secondo” prima che fosse portato di corsa all’unità intensiva neonatale, secondo Yahoo News. “Ho avuto modo di vederlo per un secondo prima che lo portassero via. Quella è stata probabilmente la parte peggiore”. I fan hanno avuto modo di vedere alcuni scorci di Riley in una compilation video pubblicata su TikTok e Instagram di Trainor ad aprile. La clip emotiva ha mostrato il suo primo viaggio da maternità, da FaceTiming Riley mentre era intubato, fino a ottenere la forza di respirare da solo mentre Trainor lo teneva.

Sebbene Trainor lo abbia definito un “inizio difficile”, si sente grata di essere stata in grado di portare a casa il suo bambino dopo cinque giorni. “Sono di parte, ma è il bambino più sorridente e più felice”, ha detto Trainor. Allo stesso modo, Trainor dice che anche lei “si sente bene” dopo anni di lotta con ansia e depressione, secondo Yahoo News.

Meghan Trainor ha fatto questo per aiutare la sua salute mentale durante la gravidanza

Mentre Meghan Trainor ha definito “perfetto” suo figlio di 3 mesi, capisce che la sua salute mentale non è sempre al 100%. Trainor ha condiviso le sue misure precauzionali sulla gravidanza con “Today”, che includeva l’assunzione di un antidepressivo a basso dosaggio, secondo People. “Mi sono assicurato che fosse sicuro e ho parlato con i miei medici”, ha detto Trainor. “Mi hanno detto: ‘Se sei felice, allora il tuo corpo sarà felice e il tuo bambino sarà felice.’ Non ho avuto alcuna depressione postpartum o altro. Penso che la medicina abbia sicuramente aiutato. “

Trainor aveva già parlato della sua battaglia con l’ansia e la depressione nel 2018, iniziata dopo aver avuto complicazioni con le sue corde vocali, un problema di salute potenzialmente dannoso per la sua carriera di cantante, secondo Glamour. “Ho pensato: ‘Mio Dio, sarà finita per me per sempre?’ Sono caduta in un buco pazzesco e profondo di depressione e ansia”, ha rivelato in “The Dan Wootton Interview”. Dopo aver avuto un “attacco di panico in piena regola”, che ha visto Trainor persino finire al pronto soccorso, è riuscita a ottenere aiuto tramite la terapia – e un po’ di cura di sé vecchio stile.

E sembra che Trainor stia continuando su quel percorso positivo, poiché attribuisce il suo rapido recupero dopo il cesareo a “mangiare bene e rimanere idratati” e alla fine “allenarsi”, secondo Yahoo. “Quindi sono super orgoglioso e ora so che posso ottenere qualsiasi cosa. Sono tipo, se riesco a superare quel taglio cesareo, amico, posso fare qualsiasi cosa.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui